Extinction Rebellion Torino in piazza per una settimana: tutto è interconesso

Il 12 settembre 2020 è iniziato “ Tutto è interconnesso | Sette giorni di rigenerazione” il presidio di una settimana in Piazza Castello organizzato da Extinction Rebellion Torino.

Lo scopo dell’iniziativa è quello di riportare al centro del dibattito pubblico l’urgenza di informare ogni cittadino sul rischio imminente di collasso climatico e sugli effetti devastanti della distruzione degli ecosistemi.

Per una settimana conferenze, meditazioni, formazioni alla nonviolenza, trasmissioni radio e musica live riempiranno gli spazi della principale piazza di Torino. Professori universitari, giornalisti, musicisti: sono tantissime le persone che stanno sostenendo
apertamente Extinction Rebellion e, più in generale, il bisogno di parlare di collasso climatico e perdita della biodiversità.

Mercoledì 16 dalle ore 19 Max Casacci, chitarrista dei Subsonica, sosterrà il presidio con un live set apposito dal titolo “Earth Blitz”, suonando brani realizzati senza strumenti musicali con rumori e suoni degli oceani, dei fiumi, delle api, dell’aria e delle zone umide. In chiusura le sonorità si faranno “urbane” e pulsanti con brani realizzati con i suoni dei mezzi di trasporto pubblici.
Come afferma lo stesso Casacci: “Affrontare l’emergenza del collasso climatico è questione che coinvolge aspetti sociali, economici, culturali, individuali e intimamente politici. Sarò in Piazza Castello a Torino – mercoledì 16 alle 19 – a sostegno della manifestazione di XR per dare una mano ai ragazzi che ci stanno regalando passione, forza e volontà di impegnarsi per il cambiamento più urgente e necessario che esista. Per offrire loro supporto attraverso le suggestioni della musica che al momento più mi appassiona: quella creata esclusivamente con rumori e ambienti sonori della Natura e dei suoi ecosistemi più fragili”.



In questo articolo: