Non farti ingannare dall’età, intervista con Antonella Mollia

Cos’ha da raccontare Antonella Mollia, dirigente di vertice della Pubblica Amministrazione, moglie, madre, Donna over 50?
Molto o forse addirittura moltissimo. Lo fa con il suo blog Mollia Style e lo fa con il libro appena edito “Non farti ingannare dall’età”. Dal lifestyle alla pratica del pensiero positivo al self help con un piccolo, intenso concentrato di vivacità ispirato al Ben-Essere del suo glamour cuore e cervello.

“Non farti ingannare dall’età” è un abbraccio. Un libricino di risveglio psicologico. Antonella Mollia lo definisce umilmente “libricino” perché è un quasi tascabile fluido, godibile e veloce che sprizza energia per gli over 50 e per chi agli “anta” vuole arrivare senza l’incubo dell’età. L’energia della motivazione e della passione.
È scritto con ironia e autoironia, con una leggerezza quasi soave che avvolge la profondità in una narrazione spiritosa e accattivante. Di fatto è un generatore di corrente, una batteria per ricaricare le pile, una bussola per ritrovare la rotta della grinta, dell’ottimismo, della fiducia, della determinazione.

Antonella, davvero “Non farti ingannare dall’età” è un regalo di compleanno?

Sì, è uscito il 19 ottobre, giorno del mio compleanno e del compleanno del Mollia Style. L’occasione ideale per… fare la festa ai numeri, quelli ai quali ho dichiarato scherzosamente guerra!

Quanti “anta” hai?

57, all’anagrafe ho 57 anni. Ma voglio vivere senza farmi ingannare dall’età e ho pensato di raccontare la mia ricetta. Credo che ora più che mai sia possibile e necessario vivere senza il tormento e il limite delle stagioni e delle candeline. Gli “over” sono ancora importanti e in un periodo così difficile, confuso e delicato, hanno il diritto-dovere di essere più che mai presenti e di esprimere con forza la loro sensibile vitalità. Le emozioni possono non invecchiare mai, no?

A chi consiglieresti di leggere il tuo libro?

A tutti, è il mio ed è bellissimo! Al di là della battuta, vorrei lo leggesse chiunque ha bisogno di una marcia in più, chi ha voglia di mettersi o rimettersi in gioco, chi ha perso un po’ di verve, chi si sente out. Vorrei che i mariti lo regalassero alle mogli, che le Donne lo comprassero per un’amica o una collega, che le figlie lo facessero trovare alle mamme sotto l’Albero di Natale.
È un libro per ritrovarsi. Un manualetto di quotidianità sprint. Certe pagine fanno riflettere, altre sorridere, ma il leit motiv è uno: non farsi ingannare dall’età è una formula di vita, qualcosa che rende onore alla Bellezza, dentro e fuori. Diciamo che è perfetto per un cammino di valorizzazione e autostima.

Secondo te insomma il self help funziona?

Io ci credo moltissimo. Dobbiamo naturalmente desiderare la crescita personale e attivarci concretamente. Penso sempre sia essenziale partire riconoscendosi, appunto, il diritto di sognare a qualsiasi età. Io propongo un miglioramento, un’evoluzione, che passa attraverso la cura di sé. A costo di essere un po’ narcisi e vanitosi, giocare con qualche frivolezza, mettersi a nudo tra pensieri, ideali e paure, scegliere di osare, ci aiuta a metterci in discussione in maniera dolce e divertente ma efficace.

Il tuo lavoro impegnativo, il blog, la famiglia e adesso il libro. Hai altri progetti, nel cassetto?

Sì, in verità non riesco proprio a vivere, senza avere nuovi orizzonti e nuove sfide davanti! Per ora non svelo dettagli ma ho ancora tanto da scrivere e mi piacerebbe riuscirci.

Un libro che oggi più che mai chiama alla responsabilità e al piacere di Essere, Dare e Fare. Un invito, uno stimolo, una ventata di intelligente allegria. Se il periodo è duro, oscuro e complicato, “Non farti ingannare dall’età” ci ricorda che la vita è una, una soltanto, e forse dobbiamo (e possiamo!!!) davvero giocare bene tutte le nostre carte!