Cinque minorenni fermati per il lancio di un sasso dal cavalcavia sulla Torino-Pinerolo

Sono stati fermati cinque ragazzi dai 14 ai 16 anni per aver lanciato un sasso dal cavalcavia tra None e Gerbole di Volvera che passa sopra la Torino-Pinerolo il 16 di novembre scorso. Il masso ha colpito in pieno il cofano della Toyota Yaris di un impiegato. Pochi centimetri più in là e il lancio sarebbe stato fatale.

I cinque giovanissimi hanno dichiarato che lo hanno fatto per noia, non capendo la gravità di quello che stavano compiendo. La polizia municipale e i carabinieri li avevano fermati in zona nei giorni precedenti sorprendendoli a fumare spinelli. Dalle ricostruzioni si evince che sono arrivati sul luogo con le loro biciclette e il masso da 8 kg non sarebbe l’unico scagliato dal cavalcavia di Volvera: la pattuglia avrebbero trovato un altro sasso di 4 kg e altri di piccole e medie dimensioni sulla carreggiata.

Gli inquirenti della polstrada sospettano che siano sempre loro i responsabili di altri due lanci di sassi avvenuti il 17 e 18 di novembre scorsi sempre dallo stesso punto, sul cavalcavia 54 sopra la Torino-Pinerolo.