All’ospedale di Biella, al Mauriziano e all’Asl TO3 tre nuove linee per processare tamponi molecolari

Grazie all’acquisto di Regione Piemonte si potenziano le linee di processazione per tamponi virologici molecolari: oggi infatti sono state consegnate tre nuove linee di macchinari (ciascuna composta da un termociclatore e da un estrattore di materiale genetico, nelle foto allegate) destinate rispettivamente all’ospedale di Biella, al Mauriziano e all’Asl TO3.

Si tratta di strumenti che andranno ad implementare il numero di tamponi processati e che a pieno regime potranno garantire l’effettuazione di ulteriori 500 test al giorno su ciascuna linea. Per l’acquisto, costato complessivamente 230mila euro, è stata utilizzata la gara già aperta per l’acquisto degli strumenti di Arpa e Upo.

“Stiamo continuando a potenziare i nostri laboratori – commenta l’assessore regionale con delega alla ricerca applicata Covid, Matteo Marnati – con l’intento di renderli più autonomi possibile e in grado di processare un maggior numero di tamponi”



In questo articolo: