A Cuorgnè un 41enne si è suicidato sparandosi con un colpo di fucile in faccia

Un uomo di 41 anni si è suicidato nella notte di lunedì 7 dicembre a Cuorgnè in provincia di Torino, sparandosi un colpo di fucile in faccia che deteneva però illegalmente.

Ad avvisare le forze dell’ordine ed i soccorsi sono stati i vicini che sono stati svegliati dal rumore dell’esplosione.
I sanitari del 118 arrivati sul posto hanno potuto solo constatare il decesso dell’uomo, che abitava proprio in quell’edificio.

Le cause al vaglio, che hanno spinto l’uomo all’estremo gesto, sono i problemi di droga e la recente separazione dalla moglie dalla quale ha avuto una figlia.



In questo articolo: