Ragazzino di 13 anni, spaventato dal Covid-19, non rientra a scuola e si ferma su una panchina a Moncalieri

Una situazione estrema quella che si è verificata a Moncalieri nei giorni scorsi, ma sintomo delle difficoltà creata dalla didattica a distanza e dalla generale situazione di pandemia. Un ragazzino di 13 anni è stato trovato nei giardini di via Pininfarina, seduto su una panchina. Avrebbe dovuto rientrare a scuola, ma non ha avuto il coraggio di farlo, è tornato indietro e si è seduto lì, in attesa…

Lo studente è di origini cinesi, è arrivato a Moncalieri un anno fa ed ha quindi saltato quasi completamente il suo primo anno a causa del ricorso polungato alla didattica a distanza, fallendo il momento di inserimento e conoscenza con i nuovi compagni ed il nuovo territorio. Agli agenti di polizia municipale che lo hanno avvicinato ha spiegato che non poteva salire nell’auto di servizio, altrimenti avrebbe poi dovuto sanificarsi, e neppure poteva consegnargli il diario (per un tentativo di identificazione) altrimenti avrebbe poi dovuto sanificare anche quello.

Spaventato dal Covid-19 e senza una rete di amicizie di coetanei in grado di supportarlo psicologicamente. I vigili sono riusciti ad accompagnarlo a scuola e qui, in segreteria, è stato finalmente identificato e sono stati contattati i genitori.