Creano scompiglio in un negozio per distrarre i titolari e rubare l’incasso: arrestati in due a Torino

Lo scorso 9 febbraio un uomo di 44 anni e una donna di 36 anni sono stati arrestati dalla polizia di Torino per tentata rapina di un negozio di materassi a Torino.

I due sono entrati nel negozio verso le 18 ma il titolare, già impegnato con un altro cliente, chiede ai due di uscire per rispettare le norme nel rispetto delle norme degli ingressi contingentati nei locali. I due escono, facendo ritorno circa 45 minuti dopo. Al loro ritorno l’uomo inizia ad inveire senza apparente motivo contro il titolare, scaturendo una lite molto animata tra i due. Sedata la prima lite, grazie all0intevento del secondo titolare e di alcuni collaboratori, stavolta è la donna a creare scompiglio nel negozio, iniziando a danneggiare gli interni e la merce esposizione. Lo scompiglio creato dalla donna, era premeditato, infatti il fine era quello di distrarre i negozianti, mentre il 44enne era in procinto di scassinare la cassa per rubare l’incasso.

Accortisi del tentato furto, i ladri vengono allontanati dal negozio, mentre veniva allertato il 112. I due fuori dal locale hanno proseguito nelle minacce e a colpire la vetrina. Giunta sul posto la volante del commisariato di Mirafiori ha riconosciuto l’uomo che il giorno prima per lesioni ed insolvenza fraudolenta. Entrambi, già con precedenti, sono stati arrestati per tentata rapina, mentre i danni arrecati al negozio sono stati stimati per 500 euro.



In questo articolo: