Libreria promuove iniziativa antifascista e nella notte compare una croce celtica sulla cassetta delle lettere

Una croce celtica disegnata sulla cassetta delle lettere. E’ successo alla libreria “Belleville” di Bruino, in provincia di Torino, dopo che il titolare dell’attività, Matteo Lavagnino, ha dato disponibilità a una “raccolta firme per la proposta di legge di iniziativa popolare contro la propaganda fascista e nazista, iniziativa proposta dal sindaco della cittadina toscana di Stazzema, tristemente nota per l’eccidio perpetrato dai nazifascisti durante la seconda guerra mondiale”.
“Il fascista vien di notte – è il commento di Lavagnino che nella libreria ospitata il Circolo Arci Hakuna Matata -.  Ci piacerebbe davvero che tu, un giorno, entrassi in libreria per una bella chiacchierata sulla letteratura o in atelier, per un’immersione nella bellezza. Crediamo non potrebbe che far bene. La cultura vi fa paura? Voi non ce ne fate alcuna! A farlo di notte, a serrande chiuse, confermi solo quel che siete. Firmare, ci sembra, sia necessario”.
Adesso del caso si stanno occupando carabinieri e polizia municipale.



In questo articolo: