A Torino la polizia insegue un taxi per aver “bruciato” il rosso, all’interno trasportava uno spacciatore

La Polizia del Commissariato San Paolo, quartiere di Torino, ha arrestato nella giornata di giovedì 25 febbraio, tre persone con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti con fini di spaccio. Tutto è cominciato quando la squadra volante si è messa all’inseguimento di un taxi, reo di essere passato col rosso ad un semaforo di corso Peschiera. Fermata la vettura, gli agenti hanno constatato come a bordo del taxi, come persona trasportata, vi era un 25enne che alla vista della Polizia è parso subito molto nervoso. Gli agenti, notato il comportamento sospetto del ragazzo hanno deciso di procedere ad una perquisizione nei suoi confronti, dalla quale è emerso come egli stesse trasportando con se 200 grammi di cocaina.

Da accertamenti successivi la polizia è riuscita a risalire all’abitazione del pusher dal quale è emerso che vivesse anche un uomo 35 anni, con precedenti specifici per stupefacenti, in un appartamento al pian terreno. Sempre nello stesso stabile è stato arrestato un terzo ragazzo, di 21 anni con addosso 2 involucri di cocaina e un bilancino elettronico di precisione.



In questo articolo: