A Torino esenzione dell’Imu a chi cede immobile a volontariato

Torino è la prima città d’Italia a esentare il pagamento dell’Imu ai proprietari che mettono a disposizione gratuitamente beni immobiliari a una o più Organizzazioni di Volontariato (OdV), con contratto registrato della durata pluriennale.

La modifica al Regolamento Imu,  suggerita dal consigliere Silvio Magliano (Moderati) e recepita da un emendamento di Giunta, è stata  approvata all’unanimità (34 voti favorevoli su 34).

L’emendamento alla deliberazione che modifica il Regolamento IMU interessa le 423 Organizzazione di Volontariato (OdV) con sede legale a Torino e iscritte all’Albo Regionale, nelle more dell’istituzione del Registro Unico Nazionale del Terzo Settore.

La platea è limitata, in questa prima fase sperimentale, alle sole OdV; restano esclusi dalla misura i beni di lusso o di proprietà di uno dei soci o di legali rappresentanti dell’ente comodatario. L’immobile potrà essere utilizzato soltanto per scopi istituzionali e statutari dei comodatari, per le attività di cui al DL 30 dicembre 1992, n. 504, articolo 7, comma 1, lettera i.



In questo articolo: