A Caselle e Leinì sequestrate armi detenute illegalmente

I carabinieri hanno trovato armi illegalmente detenute a Caselle Torinese e a Leinì. In un casolare di Caselle c’erano quattro fucili, una carabina e quaranta cartucce nella disponibilità dei proprietari dell’immobile, padre e figlio di 60 e 32 anni, che si trovano ora agli arresti domiciliari.

A Leinì invece un ottantenne con precedenti penali aveva un fucile con matricola abrasa, 32 cartucce compatibili con l’arma e una daga piemontese. L’anziano è stato arrestato per detenzione illegale di armi. Tutte le armi sono state sequestrate e inviate al Ris di Parma per verificarne l’utilizzo in episodi delittuosi.



In questo articolo: