Fuori luogo, i Musei di Vercelli e Varallo propongono attività gratuite per le scuole

Attività gratuite nei Musei per le Scuole: è quello che propongono il Museo Borgogna, Museo Leone e MAC, Museo del Tesoro del Duomo di Vercelli e Palazzo dei Musei di Varallo, riuniti operativamente nella rete MUVV con il progetto “Fuori Luogo.

I Musei di Vercelli e Varallo con la Scuola”, il cui stimolo nasce dalla volontà di confermare il ruolo dei musei come componente attiva e positiva della comunità, ha ricevuto dal Fondo Emergenza Cultura di UBI -Unione Buddhista Italiana un contributo economico reso possibile grazie alla scelta dei cittadini che hanno destinato a quest’ultima l’8×1000.

Attraverso “Fuori Luogo”, le istituzioni museali di Vercelli e Varallo intendono offrire un supporto consapevole e costruttivo alle scuole per affrontare le conseguenze dell’emergenza sanitaria. La scuola è stata una delle realtà più colpite da questa crisi, non solo in termini di operatività e presenze: vista la grande esperienza sviluppata nell’ambito della didattica e le numerose collaborazioni con istituti scolastici del territorio e non solo, la rete MUVV ritiene di potere e dovere rivestire in questo campo un ruolo responsabile nel proporre soluzioni di welfare culturale, che vadano a integrare eventuali criticità e bisogni sociali.

Quello che la rete MUVV propone è un progetto pilota che consentirà di offrire agli istituti scolastici partecipanti, del tutto o in parte gratuitamente, esperienze e servizi che potranno avere contenuti e caratteristiche diverse: dalla realizzazione di attività a supporto e integrative di quella didattica e dei Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento (PCTO –ex Alternanza Scuola Lavoro), alla creazione di contenuti fruibili da remoto (in diretta e on demand) a supporto della programmazione didattica degli insegnanti, andando ad arricchire la stessa in termini di varietà e di carattere interattivo.

Il progetto, che sarà attivo per tutto l’anno scolastico 2021, andrà anche a sostenere le famiglie degli allievi in una fase particolarmente delicata, nella quale l’esigenza di una normalità di relazioni e di prossimità si deve coniugare con le stringenti necessità di sicurezza e prevenzione che sono ormai parte del nostro quotidiano. L’esperienza museale, anche non in presenza, può diventare un supporto utile per arricchire il percorso didattico a distanza, per “uscire“ dalla routine con attività diversificate e calibrate ad hoc.

Tutte le scuole interessate potranno prendere contatto con i referenti della rete MUVV all’indirizzo mail info@muvv.itallo scopo di approfondire i contenuti del progetto e dell’offerta. L’adesione al progetto permetterà inoltre ai musei di Vercelli e Varallo di mantenere vivo il legame costruito con gli istituti scolastici, che nel tempo hanno trovato in loro partner di valore per l’attività formativa, dando adeguato riconoscimento alle competenze che rappresentano un punto di eccellenza della rete museale del territorio.



In questo articolo: