Le carceri di Asti a causa della situazione Covid sono a rischio insurrezione

La Garante dei detenuti di Asti, Paola Ferlauto ha stimmatizzato la situazione del carcere di Asti, dove nei giorni scorsi è scoppiato un focolaio di Covid-19:

“La situazione dei positivi sta migliorando, ma la forte carenza di personale e l’isolamento forzato in piccole celle, mi preoccupa molto. Temo l’insurrezione.È stato fatto il tampone a tutti i 298 detenuti e, dei 51 detenuti positivi, 44 si sono negativizzati, ma altri 25, che hanno rifiutato la vaccinazione, sono positivi.
Ieri è stato inoculato il Pzifer a 18 detenuti che, per loro patologie, non avevano potuto fare AstraZeneca, ne rimangono 13 che devono essere vaccinati in zona protetta La tensione è tanta, anche perché sono aumentati i positivi tra gli agenti e molti sono in malattia. La forte carenza di personale mi preoccupa molto. I detenuti non possono muoversi dalle loro piccole celle e sono venute meno tutte le loro attività. La situazione è sul punto di esplodere.Temo un’insurrezione”.



In questo articolo: