A Torino due minorenni sono stati aggrediti con un coltello da un 19enne

Nella serata di sabato primo maggio nel quartiere di Barriera di Milano a Torino, un ragazzo di 19 anni ha aggredito con un coltello da cucina due fratelli minorenni di 17 e 15 anni. L’aggressore è stato arrestato con l’accusa di lesioni plurime.
Il motivo dell’aggressione sarebbe da ricondursi al fatto che il 19enne credeva che i due fratelli fossero responsabili di aver suonato per gioco al suo citofono, nonostante i due avessero negato.
Il ragazzo ha seguito i due fratelli e li ha aggrediti nell’androne del palazzo dove abitano mentre stavano aspettando l’ascensore.

Una colluttazione si è accesa dove il 19enne ha prima colpito con una testata il 17enne e minacciando con un grosso coltello da cucina il 15enne. Immediatamente il fratello maggiore è corso in difesa del minore e in questa circostanza ha riportato una brutta ferita causata dalla lama del coltello. Stessa sorte è toccata al fratello minore che per difendere il fratello ha subito delle ferite procurate dalla lama.
Fortunatamente le urla dei ragazzi sono state udite dal loro padre che è subito intervenuto per fermare l’aggressore e attendere la polizia che ha effettuato l’arresto. L’aggressore era già noto alle forze dell’ordine per precedenti come detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.
I due fratelli hanno riportato ferite guaribili in 20 e 30 giorni.



In questo articolo: