A Torino niente Canone Unico 2021 per gli operatori dello spettacolo viaggiante

Questa mattina la Giunta Comunale di Torino su proposta dell’assessore allo Sport e Tempo Libero Roberto Finardi ha approvato la delibera per l’esenzione del Canone Unico 2021 per gli operatori dello spettacolo viaggiante.

L’idea è nata dalla volontà dell’Amministrazione di aiutare gli esercenti del settore che hanno dovuto sospendere il proprio lavoro a causa della pandemia da Covid-19, come disposto dal DPCM del 24 ottobre 2020. A sostegno del riavvio delle attività l’AGIS-ANESV ha richiesto al Comune di Torino l’esenzione del pagamento del canone di concessione dell’occupazione di spazi ed aree pubbliche per alcune categorie dello spettacolo viaggiante e per le autorizzazioni relative alla diffusione ed esposizioni di messaggi pubblicitari.

Saranno esenti dal pagamento del Canone Unico per l’anno 2021 le attività permanenti e i Luna Park programmati (maggio in via Gandino-via Rovasenda, dal 3 al 26 settembre al Parco Ruffini e dal 2 ottobre al 7 novembre al Parco Carrara). Gli esercenti dovranno comunque corrispondere alla Città gli importi relativi e dovuti per la TARI, rimanendo invariate le scadenze e ogni altro onere derivante dalle autorizzazioni necessarie.



In questo articolo: