Una raccolta fondi in ricordo di Cala Cimenti per ricostruire una scuola in Nepal

Si chiama “Sdraiato in cima al mondo” la raccolta fondi su Eppela come il libro di Cala Cimenti e a lui, infatti, è dedicato il progetto che mira a ricostruire due aule di una scuola primaria di Shree Pattale in Nepal. Fuori dai percorsi turistici classici degli scalatori, la bassa valle dell’Everest ha faticato a ricostruirsi dopo il terremoto del 2015. Il progetto è voluto proprio da Erika Siffredi, moglie di Cala Cimenti, che ha iniziato tutto in memoria del marito, scomparso lo scorso febbraio.

Saranno realizzate due aule, una adibita a biblioteca e l’altra come aula multimediale e l’obiettivo di 32.615 euro ha già raggiunto il 56% con 18.485 euro donati. Si può donare dal 1 giugno al 31 luglio e per ogni donazione sopra i 150 euro sarà dato in omaggio il libro di Cala Cimenti “Sdaraito in cima al mondo”.

Il progetto è proposto da una cordata di tre associazioni, tutte in qualche modo legate a Cala Cimenti.

Il progetto è stato pensato su esplicita richiesta del referente della scuola alla Monviso Nepal Foundation (MNF), associazione non governativa e partner in loco che opera nel distretto di Solukhumbu con iniziative di sviluppo. La componente principale del budget comprende tutte le spese per la costruzione degli immobili (definite in base al progetto edilizio fornito da MNF). A seguire saranno finanziate le spese di monitoraggio delle varie fasi di costruzione, le spese per un evento conclusivo di ritorno ai donatori. Il 5% del raccolto sarà destinato alle spese generali.

A Pattale, Kaku, Nunthala e negli altri villaggi della zona le condizioni di vita sono molto dure, soprattutto per i bambini ed i giovani che faticano a completare gli studi: le scuole sono poche, con poche risorse, molto distanti dai villaggi di origine e spesso senza connessioni con il mondo digitale.

Sviluppare una scuola è il modo migliore per offrire a questi giovani la possibilità di studiare, crescere ed emanciparsi ed è il modo più bello per ricordare Cala.