48enne tenta il suicidio a Baveno impiccandosi ma la corda si spezza e precipita nel vuoto: è grave

Nel pomeriggio di ieri, 23 giugno, un uomo di 48 anni ha provato a togliersi la vita tentando di impiccarsi sul ponte pedonale in frazione Oltrefiume a Baveno.
Arrivato sul ponte verso le 18, l’uomo ’è messo un cappio intorno al collo, ha assicurato l’altra estremità della corda alla ringhiera e s’è lanciato nel vuoto. La corda però non ha retto e si è spezzata, così che l’uomo è precipitato cadendo sul sul cemento del letto del rio sottostante, da un’altezza d’una decina di metri, procurandosi traumi di una certa gravità. Soccorso, è stato trasportato in ospedale dove è ricoverato con prognosi riservata ma non in pericolo di vita



In questo articolo: