Torino, chiamano la polizia per una festa notturna in casa, ma era un tentativo di furto

Quando gli agenti della Squadra Volante sono arrivati, alle 3 e mezza dello scorso mercoledì notte, presso lo stabile di via Accademia Albertina a Torino, in seguito ad una segnalazione relativa a un forte trambusto, si sono immediatamente resi conto che non si trattava di una festa. Il portone di ingresso dello stabile era aperto, con la porta socchiusa e si sentivano, provenire dall’interno, forti rumori metallici.

Gli agenti hanno visto un uomo che, ignaro della presenza dei poliziotti, continuava a forzare la porta d’ingresso della scala condominiale; poi alla vista degli agenti ha provato ad occultare il cacciavite utilizzato nella tasca posteriore dei pantaloni. L’uomo, 56 anni pluripregiudicato, sottoposto alla misura di prevenzione dell’Avviso Orale, è stato trovato in possesso di una sacca contenente 1 piede di porco di 50 cm, 2 cesoie in ferro di 60 cm, 2 tronchesine, 1 cacciavite di grosse dimensioni ed un paio di guanti. Gli agenti lo hanno arrestato per tentato furto in abitazione.



In questo articolo: