A Oulx la Fiera Internazionale BosTer con le gare dei boscaioli

Migliaia di visitatori, alla scoperta del bosco e delle sue ricchezze. La decima edizione della Fiera Internazionale BosTer Nord-Ovest è stata un grande successo. Nella giornata di oggi, domenica 4 luglio, si è conclusa la decima edizione della Fiera Internazionale BosTer Nord-Ovest 2021, il più grande evento dinamico sulle filiere bosco-legno, l’agricoltura di montagna e la manutenzione del territorio con espositori provenienti da tutta Italia, un centinaio di marchi rappresentati e numerosi convegni, incontri, seminari e visite guidate che hanno animato la fiera. Il tutto in un’area espositiva all’aperto di circa 40.000 metri quadri. Il risultato piú importante è stato il ritorno alla normalità, con un grande evento all’aria aperta, in totale sicurezza, ma consentendo alle persone di rivivere appieno la socialità e i rapporti umani, immersi nella natura.

L’inaugurazione è avvenuta venerdì 2 luglio con il taglio di nastro, con la cerimonia ufficiale alle ore 12.30, alla presenza del vicepresidente della Regione Piemonte, Fabio Carosso, del sindaco del Comune di Oulx, Andrea Terzolo, del vicesindaco della Città Metropolitana di Torino, Marco Marocco, dell’onorevole Daniela Ruffino, del presidente dell’Uncem nazionale, Marco Bussone e di Gianluigi Pirrera, direttore ed organizzatore della Fiera Boster. Alla cerimonia di apertura hanno partecipato anche i sindaci della Val di Susa e dei Comuni francesi confinanti, oltre ai presidenti delle Unioni Montane e dei Comuni del territorio. Prima del taglio del nastro si è tenuto il convegno nazionale dei professionisti forestali “La selvicoltura nelle aree protette”, a cura del Conaf, Consiglio dell’Ordine Nazionale Dottori Agronomi e Forestali.

Dopo i tre giorni di Fiera il primo bilancio è molto positivo e le aziende sono rimaste pienamente soddisfatte, come lo sono stati gli esperti boscaioli e segantini che, a suon di accette e motoseghe, si sono dati del filo da torcere nele varie esibizioni. Nei tre giorni della manifestazione, sono state registrate oltre 8.000 presenze, confermando il flusso del 2018: la pineta di Beaulard è stata ancora una volta la location ideale per la fiera, l’unica in Italia interamente all’aperto e in ambito alpino, volta alla valorizzazione dell’economia forestale e delle filiere bosco – legno.

Gian Luigi Pirrera, direttore della Fiera BosTer, è molto contento della riuscita dell’evento e che tutto sia andato per il meglio: “Questa decima edizione biennale è stata un grande successo. Grazie alla collaborazione di Regione Piemonte, Città Metropolitana, Comune di Oulx, Coldiretti e Consorzio Forestale Alta a Valle Susa, BosTer si conferma il più grande evento italiano nel settore forestale“. BosTer è stata una vera festa del bosco, che i tanti visitatori, dalla Francia all’Italia e anche dall’estero, hanno potuto scoprire a Oulx.

Sabato 3 luglio la Vicepresidente del Senato della Repubblica Italiana, l’onorevole Anna Rossomando, è stata ospite della Fiera BosTer 2021. La senatrice ha visitato la Fiera dalle ore 15.30 in poi, portando il saluto istituzionale durante i convegni organizzati da Regione Piemonte e Coldiretti e assistendo alle varie dimostrazioni dal vivo.

Durante la tre giorni della Fiera è stato possibile, inoltre, imbattersi in numerosi eventi all’aperto, tra cui il raduno internazionale dei Segantini Ambulanti (2-3-4 luglio), artigiani che si occupano di recuperare il legno proveniente dagli alberi urbani e dai boschi di prossimità. Nella pineta si è assistito a varie dimostrazioni dal vivo per il pubblico, con la segheria mobile che consente di segare i tronchi senza essere costretti a spostare i tronchi e destinando il loro legno al recupero e non allo smaltimento.

Sabato 3 e domenica 4 luglio la Fiera BosTer di Oulx ha ospitato il raduno delle Fiat Panda 4×4. L’automobile, diventata un vero e proprio mito negli anni, è l’anello di congiunzione tra chi lavora in montagna e chi, la montagna, la vive quotidianamente. Durante il weekend è stato possibile salire a bordo del veicolo per fare un giro nei dintorni, oppure provarla nella pista attrezzata nella pineta di Beaulard.

Da venerdì 2 a domenica 4 luglio in Fiera si è potuto partecipare a numerosi incontri, dibattiti e dimostrazioni, oltre alle visite guidate agli impianti in container. Dall’economia forestale all’agricoltura di montagna passando dalla gestione dei pascoli, ai lavori nei boschi, al design e all’artigianato. Ogni giorno ci sono stati tantissimi eventi aperti a tutti, dedicati al mondo della montagna e forestale con numerosi ospiti ed appassionati: dal mattino fino alla sera, per un’informazione continua e puntuale. Gli incontri sono stati organizzati dalla Regione Piemonte e numerosi enti, tra cui Coldiretti, l’Ipla, il Consorzio Forestale Alta Valle Susa, FederForeste.

Durante la Fiera BosTer si è parlato anche del cibo e dell’agricoltura di montagna. Venerdì 2 luglio, alle 16, si è tenuto un importante incontro “Agricoltura di montagna tra prodotto e biodiversità” a cura di Claudio Cervellati Confagricoltura Bologna, e la presentazione del libro “Cibo e Territorio” a cura di Maurizio Rota, Centro commerciale “Le Baite” di Oulx. Ha moderato l’incontro Fabio Tanzilli, direttore di Valsusaoggi.

Alla Fiera BosTer di Oulx, da venerdì 2 luglio a domenica 4 luglio, c’è stata anche l’animazione gratuita per i bambini. Da venerdì a domenica il Comune di Oulx ha offerto a tutte le famiglie questo servizio gratuito, che ha consentito ai più piccoli di divertirsi nella pineta di Beaulard con gli animatori, con giochi e attività nella natura, e ai genitori di visitare la fiera in tutta tranquillità.



In questo articolo: