Gioco d’azzardo, via libera al canguro, inutili i 900 mila emendamenti

La Giunta per il regolamento del Consiglio regionale ha dato il via libera al ‘canguro’, lo strumento grazie al quale la Giunta Cirio potrà far decadere quasi tutti i 900 mila emendamenti presentati dalle opposizioni sul ddl in materia di gioco d’azzardo. L’annuncio, nel tardo pomeriggio, è stato dato dal presidente del Consiglio regionale Stefano Allasia, che ha riaperto la seduta sul provvedimento.

I tempi per l’approvazione del provvedimento, ha spiegato Allasia, sono stati contingentati in 12 ore indicative di discussione complessiva sul ddl, di cui 8 ore per la maggioranza, e 4 per l’opposizione: il Pd avrà a disposizione 140 minuti, il Movimento 5 stelle 42, Luv 14, la Lista Monviso 14, i Moderati 14, il Movimento 4 ottobre 28. Come da prassi, però, la presidenza può acconsentire alla traslazione di tempo fra i gruppi, e in particolare dalla maggioranza all’opposizione.



In questo articolo: