Stellantis, lettera di Appendino e Cirio a Draghi: “Gigafactory sia a Torino”

“La nuova sede potrebbe già essere annunciata dalla società il giorno 8 luglio p.v in occasione dell’evento ‘Stellantis EV Day 2021’. Torino è per noi la scelta naturale: lo è per tradizione, competenza ed esperienza maturate in oltre 120 anni di storia”.

Lo affermano la sindaca di Torino Chiara Appendino e il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio in una lettera indirizzata al presidente del Consiglio Mario Draghi e ai ministri Giancarlo Giorgetti (Mise) e Roberto Cingolani (Transizione Ecologica), nella quale chiedono che il governo si adoperi a sostegno della candidatura del capoluogo piemontese.

“La vocazione del nostro territorio – prosegue la lettera – e la compatibilità della stessa con la responsabilità di tutela ambientale e di riduzione di emissioni complessive, nel quadro di un sistema integrato di mobilità sostenibile, confermano che Torino è il luogo ideale da cui far partire il rilancio della filiera automobilistica italiana. L’elevata capacità nel campo della formazione da parte del Politecnico e dell’Università di Torino, le competenze scientifiche e le professionalità esistenti nonché il saper fare delle imprese e dei lavoratori, rendono Torino strategica per la realizzazione del processo di riconversione e riqualificazione industriale”.

“I progetti che si stanno sviluppando negli ultimi anni, dal Competence Center al polo per la mobilità sostenibile e al polo dell’aerospazio, nonché la grande attenzione per la mobilità elettrica e per la guida autonoma, dimostrano le grandi potenzialità del nostro territorio. Un altro aspetto importante è costituito, ai fini della riconversione e dello sviluppo, dalle risorse del programma ‘Torino area di crisi industriale complessa’, alla cui soluzione stanno lavorando in modo unitario gli Enti Pubblici, gli Atenei e le Istituzioni private di tutto il territorio. La realizzazione di quanto sopra scritto avrà evidenti ricadute occupazionali sul nostro territorio”, scrivono ancora Appendino e Cirio.

“Chiediamo pertanto – concludono – che il Governo si adoperi in maniera concreta e fattiva per sostenere la candidatura della nostra Città e chiediamo altresì un incontro al Presidente per meglio rappresentare le grandi opportunità del territorio in modo che possa ben comprendere perché Torino è la sede naturale della Gigafactory di Stellantis”.