Un villaggio commerciale in centro per le NittoATP Finals di Torino

Con la conferenza stampa di presentazione del Masterplan continua la “Race to Turin”, la corsa verso le Nitto ATP Finals 2021 che dal 14 al 21 novembre prossimi vedranno sfidarsi al Pala Alpitour di Torino gli otto migliori giocatori e le otto migliori coppie della stagione. Sarà la prima delle cinque occasioni nelle quali l’impianto torinese, inaugurato in occasione delle Olimpiadi Invernali 2006, ospiterà il più importante evento tennistico indoor del calendario tennistico. Un super-torneo, disputato ininterrottamente dal 1970 in alcune fra le città più importanti del mondo che la FIT porta per la prima volta in Italia.Presso il Salone delle Guardie Svizzere di Palazzo Reale a Torino sono intervenuti la Sindaca di Torino e vice presidente della Federazione Italiana Tennis Chiara Appendino, il Presidente del Comitato d’Onore della Nitto ATP Finals di Torino Gianni Ocleppo, il Direttore Generale di FIT Servizi Marco Martinasso e il Chief Business Officier dell’ATP Daniele Sanò.

La progettazione, la realizzazione e la gestione della manifestazione vedono impegnata una squadra composta dalle più alte rappresentanze istituzionali, centrali e locali (Governo, Regione Piemonte, Città di Torino), che affiancano le due istituzioni sportive titolari dell’evento: la Federazione Italiana Tennis (FIT) e l’Associazione Tennisti Professionisti (ATP). La manifestazione potrà contare sullo straordinario supporto di prestigiosi partner. Confermando il ruolo che ricopre dal 2017, il colosso giapponese Nitto Denko Corporation sarà Title Partner delle Nitto ATP Finals fino al 2025. La più grande banca italiana, Intesa Sanpaolo, accoglierà l’evento a Torino con il centrale ruolo di Host Partner. Tra i Platinum Sponsor figureranno Emirates, FedEx e Lavazza, accompagnati dai Gold Partner Acqua Valmora, EA7 Emporio ArmanieRolex, dai Silver Partner Asti DOCG, Dunlop, Italgas e Iren luce gas e servizi Xerjoff, e dal Bronze Partner Torino Outlet Village.

Le NittoATP Finals si disputeranno al Pala Alpitour (12 mila posti), l’evento si avvarrà di installazioni temporanee su piazzale Grande Torino e su strutture limitrofe: la Casa del Teatro Ragazzi e Giovani, la sede dell’ACI in via Filadelfia e il Circolo della Stampa Sporting di Torino.Nelle attività di progettazione e di realizzazione, l’organizzazione si avvale del supporto del tradizionale partner Sport e Salute SpA, mentre il Masterplan dell’Evento è stato definito dalla AWE International Group (alla guida di un gruppo di imprese composto da Architetto Camerana, Arriva Italia e Nielsen Sports Italia).

Il villaggio commerciale sarà allestito in uno dei luoghi più significativi del centro città, Piazza San Carlo, e sarà dedicato agli sponsor e alle attività istituzionali di FIT, Comune di Torino e Regione Piemonte. Con una fan zone dedicata e animata per favorire l’interazione tra pubblico ed Evento.

Il collegamento tra Pala Alpitour e il Villaggio in centro città sarà garantito grazie al servizio di trasporto pubblico che verrà potenziato e sarà gratuito per i titolari di biglietto della manifestazione. Due le linee per spostarsi dal Pala Alpitour al centro e alle due stazioni ferroviarie di Porta Nuova e Porta Susa in circa 15 minuti: la linea 4 e la linea 10.

Le Nitto ATP Finals 2021 si disputeranno in 15 sessioni di gioco, di cui 8 pomeridiane e 7 serali. Dallo scorso 30 novembre è possibile acquistare biglietti per le singole sessioni e abbonamenti per l’intera manifestazione sul web, o tramite il circuito Ticketone. Sono stati già venduti oltre 85 miladei potenziali 175 mila biglietti disponibili preso tickets.Nitto ATPFinals.com.Disponibili soluzioni per la clientela business, distribuite in partnership con DAO, Official Corporate Hospitality Advisor dell’evento, e servizi di Incoming & Experience per il grande pubblico proposti in collaborazione con Gattinoni Travel Network,Official Tour Operator della manifestazione.

Turismo Torino e Provincia, che dal 2007 si occupa della promozione turistica del territorio piemontese, ha firmato un accordo con la FIT, diventando l’Agenzia ufficiale del turismo locale delle Nitto ATP Finals. Già previsti progetti collaterali quali tennis in piazza, l’Academy dei Ball Kids, l’emissione filatelica celebrativa, il primo libro su tutte le edizioni delle ATP Finals, edito da Giunti in collaborazione con FIT ed ATP. Le iniziative sul territorio su www.turismotorino.org.

La “FedEx ATP Race to Turin”, la classifica che si ottiene considerando soltanto i migliori 19 risultati ottenuti nel corso dell’anno solare 2021, determina gli 8 partecipanti alle Nitto ATP Finals.I 19 migliori risultati saranno calcolati tenendo in considerazione:i 4 tornei del Grande Slam-gli 8 Atp Masters 1000 obbligatori (“mandatory”), cioè tutti tranne Monte-Carlo-i migliori 7 risultati ottenuti in altri tornei (Masters 1000 Monte-Carlo, ATP Cup, ATP 500, ATP 250, ATP Challenger). Unica eccezione: se uno dei vincitori di una prova del Grande Slam della stagione non dovesse trovarsi dopo l’ultimo torneo (il Masters 1000 di Parigi-Bercy) tra i primi 8 della FedEx ATP Race to Turin ma fosse compreso tra iprimi 20 gli verrebbe riservato un posto alle Nitto Atp Finals insieme ai primi 7 della Race.Gli otto qualificati vengono inseriti in due gironi all’italiana: i primi due in classifica si affrontano nelle semifinali incrociate (il primo di un gruppo contro il secondo dell’altro) e quindi in finale. Il campione imbattuto guadagnerà 1.500 punti nella “FedEx ATP Ranking”.

Il torneo sarà visibile in oltre 180 Paesi, per un’audience potenziale di 95 milioni di telespettatori. In Italia verrà trasmesso integralmente da Sky Sport, mentre la Rai mostrerà in diretta e in chiaro un match al giorno durante la fase eliminatoria, più una semifinale e la finale. SuperTennis, la tv della FIT, trasmetterà in chiaro un incontro al giorno in differita.

Dal 1970 ad oggi, le Nitto ATP Finals sono state ospitata da 14 città di quattro diversi continenti. Dal 1970 al 1976 la sede è cambiata ogni anno: Tokyo, Parigi, Barcellona, Boston, Melbourne, Stoccolma e Houston. Dal 1977 al 1989 è rimasta al Madison Square Garden di New York. Poi il torneo ha ripreso a viaggiare tra Francoforte (1990-1995), Hannover (1996-1999), Lisbona, Sydney, Shanghai, Houston e Londra, dove è rimasto dal 2009 al 2020 prima di passare il testimone a Torino. Roger Federer, con sei titoli, ha il, record di successi del torneo davanti a Novak Djokovic, Pete Sampras e Ivan Lendl a quota 5.

La classifica che promuove alle Nitto ATP Finals vede al comando ed aritmeticamente già promosso al Palalpitour di Torino Novak Djokovic, neo campione a Wimbledon del terzo Slam stagionale, contro Matteo Berrettini, attualmente al terzo posto nella speciale graduatoria, che ha quiti ampie possibilità di confermarsi fra i magnifici otto come già due anni fa. Quando diventò il primo italiano ad aggiudicarsi un match nel torneo. Il romano è stato virtualmente presente alla presentazione del Masterplan con un messaggio video: “Ci tenevo a salutare tutti quelli che sono presentialla presentazione e coloro che stanno lavorando per realizzare la prima edizione italiana delle Atp Finals. Io ce la sto mettendo tutta per esserci e spero di essere tra i protagonisti fin da quest’anno”.

Per assistere alla storica finale di Londra il presidente Fit, Angelo Binaghi, è mancato all’appello di Torino ma ha rilanciato il suo messaggio: “Abbiamo l’onore di poter ospitare il torneo più importante, le Nitto Atp Finals, e per questo ci siamo trasferiti quasi in pianta stabile a Torino. Stiamo lavorando costantemente a stretto contatto con il Comune, la Regione e con gli altri stakeholder che ci assistono in questa impresa. Sulle orme dei risultati di Matteo e degli altri giocatori che hanno lanciato questa epoca meravigliosa del nostro movimento, anche noi sotto il profilo organizzativo vogliamo dimostrare di non essere secondi a nessuno. Vogliamo rendere il tennis sempre più popolare, vogliamo studiare con Comune e Regione tutte le possibilità per portare il tennis nelle piazze e nei parchi della città”.

Il presidente dell’ATP, Andrea Gaudenzi, ha dettoattraverso un video: “Per noi dell’ATP è l’evento di punta della stagione e, da ex giocatore, insieme ai quattro tornei del Grande Slam, le Finals sono uno degli obiettivi più ambiti da tutti i protagonisti. Da italiano sono estremamente orgoglioso del fatto che questo evento sia pronto ad arrivare nel paese, in una città splendida come Torino. Pertanto ringrazio il Comune, Regione Piemonte, la Federazione Italiana Tennis, il suo presidente Angelo Binaghi e tutti i partner che ci accompagneranno in questa fantastica avventura”.

Sindaca di Torino, vice-presidente della FIT e presidente del Comitato per le Nitto ATP Finals, Chiara Appendino ha sottolineato: “Per la Città di Torino queste Nitto ATP Finals rappresentano un’occasione unica di presentarsi al mondo, e mostrare il suo incredibile patrimonio storico e culturale. Nelleprossime settimane presenteremo gli obiettivi legati alla città: puntiamo a fare sì che Torino viva il torneo in tutte le sue forme, partendo dal villaggio in centro città. L’obiettivo finale è che Torino diventi la città del tennis”.

Il direttore di Fit Servizi, Marco Martinasso, ha spiegato la filosofia del Masterplan in quattro punti: “Lo sport come massima espressione, perché le Atp Finals sono il top del tennis mondiale. Un evento da preservare, l’innovazione combinata alla tradizione, perché questo territorio è un esempio di passato industriale glorioso, l’eccellenza, da quella per il pubblico che seguirà in tv, a quella per il pubblico sugli spalti, all’Italia che dovrà essere presentata al meglio. Conl’incanto di Torino città magicaper definizione, una contrapposizione di luce e ombre, con la capacità di essere sempre misteriosa”.I numeri delle Nitto ATP Finals 2021 sono già enormi: “Parliamo di possibili ricadute per 600 milioni di euro su 5 anni. Parliamo di 3,5 milioni spesi in comunicazione. Parliamo di 85 mila biglietti venduti a oggi, oltre 6000 nelle prime 24 ore. Con una incidenza dell’estero al 20 per cento”.

(credit foto Sposito –FIT)



In questo articolo: