Associazioni ambientaliste: “No alla passerella tra le isole sul Lago Maggiore”

Le associazioni ambientaliste dicono ‘no’ alla passerella pedonale tra le Isole del Golfo Borromeo: isola Pescatori e Isola Bella.  Su proposta di alcuni operatori turistici del lago Maggiore, la Regione Piemonte l’ha inserita nell’elenco delle opere per le quali è stato chiesto il finanziamento all’interno del Piano Nazionale di ripresa e resilienza.

Ma Italia Nostra Novara, Legambiente “Il Brutto Anatroccolo” di Verbania e Legambiente “Gli amici del lago” Sud Verbano e Cusio hanno inviato una lettera aperta al presidente Alberto Cirio per contestare la passerella.
”La finalità dichiarata dell’iniziativa – dicono – è quella promozionale: produrre l’effetto di un accresciuto afflusso turistico, e quindi una pressione con picchi insostenibili, su territori che già peraltro sono turisticamente avvantaggiati.

Come terre così limitate e fragili, quali sono quelle delle due piccole isole, possono sostenere nuove pressioni turistiche richiamate da una realizzazione finalizzata proprio a questi intenti? A noi pare che da parte degli ideatori sia mancata qualsiasi valutazione sugli effetti negativi che l’attuazione del progetto avrebbe sotto il profilo della sostenibilità della pressione antropica”.