#EVERESTINGDISILVIA 8848 in salita per raccogliere fondi per la ricerca contro il cancro

Silvia Grua è una donna piemontese di 45 anni, che ha lottato a lungo con il cancro, ma è anche un ottima atleta nella corsa e soprattutto in bicicletta che ha deciso di realizzare un impresa.

Il 4 settembre a partire dalla mezzanotte percorrerà 27 volte in bicicletta la salita della Broglina, tra Bollengo e Magnano per  raggiungere l’altezza dell’Everest, 8848 metri, e raccogliere fondi per la Fondazione Umberto Veronesi e per la ricerca.

 

Mi chiamo Silvia, ho 45 anni e un grande progetto: sostenere la ricerca medico-scientifica e dare una speranza a migliaia di malati di tumore. A 34 anni il mio vocabolario incontrò la parola CANCRO. Da podista e appassionata di montagna iniziai la mia gara più importante: la mia squadra, gli amici, i medici, infermieri, i volontari mi accompagnarono negli allenamenti che si trasformarono in chemioterapie, le gare diventarono gli interventi chirurgici e le medaglie vinte erano i risultati degli esami…i km furono sostituiti dai mesi e finalmente tagliai il traguardo FINISHER!!!

Ma dopo solo 2 mesi la parola RECIDIVA si presentò facendomi percorrere una scalata ancora più dura, e se non fosse stato per la ricerca non avrei avuto una grande possibilità: poter andare avanti nelle cure!

Ora voglio continuare a percorrere quella salita dando una testimonianza di speranza perché la ricerca e la prevenzione sono un bene di tutti noi.

Il giorno 4 settembre 2021 tenterò di raggiungere un dislivello positivo di 8848mt, pari all’altezza dell’Everest, percorrendo la stessa salita in sella alla mia bicicletta.
Per affrontare questa grande sfida, chiamata #EVERESTINGDISILVIA, fatta di tante ore e tanti km di fatica, ho bisogno del supporto di tutti voi. Dona ora per aiutarmi a sostenere la ricerca sui tumori femminili. Ogni cifra donata mi darà la carica per spingermi sempre più in alto, grazie di cuore