Il Sermig si occuperà della gestione della Basilica di Superga

Dopo settimane di paura è arrivato il lieto fine per la Basilica di Superga a Torino: il Sermig si occuperà della gestione della Basilica

di Superga scongiurando la possibile chiusura legata al mancato accordo fra
Demanio, Comune di Torino, l’Ordine dei Servi di Maria e l’Artis Opera ha messo a rischio l’apertura della struttura religiosa simbolo di Torino.

L’accordo con il demanio prevede che la Basilica debba essere gestita nella liturgia da una reggenza religiosa. La Diocesi ha offerto una soluzione ponte dato che il Sermig che si occuperà di organizzazione, mentre la Diocesi svolgerà le liturgie per i fedeli.

A inizio giugno l’Ordine dei Servi di Maria aveva annunciato che avrebbe lasciato la reggenza di Superga. I Legionari di Gesù avevano cercato di gestire la custodia della chiesa, ma l’ordine era ritenuto troppo conservatore.



In questo articolo: