Sparò uccidendo un ladro, il tabaccaio di Pavone dovrà rispondere di omicidio colposo per eccesso di legittima difesa

La procura di Ivrea ha chiuso, dopo oltre due anni di indagini, l’inchiesta per la morte di Ion Stavila, ucciso a colpi di arma da fuoco da Franco Iachi Bonvin, il titolare della tabaccheria di Pavone Canavese, che nella notte tra il 6 e il 7 giugno 2019, Stavila stava cercando di svaligiare assieme a due complici.

L’accusa di cui Franco Iachi Bonvin dovrà rispondere è Omicidio colposo per eccesso di legittima difesa. Secondo le ricotuzioni balistiche chieste dalla Procura il tabaccaio ha infatti sparato dall’alto, dal balcone di casa, e ha ucciso il ladro senza che vi fosse un reale stato di pericolo.

Dei due complici dell’uomo ucciso, accusati di furto aggravato, uno non è ancora stato identificato, l’altro è al momento irrintacciabile.



In questo articolo: