Gli studenti di Vercelli vivono un giorno da Forestale

“A spasso nel bosco con la scienza: un giorno da forestale” è il nome dell’iniziativa che il liceo Vercelli con la collaborazione dell’Ausf (Associazione Universitaria degli Studenti Forestali) ha attivato nelle scorse settimane con due classi (III SA e III A), sotto il coordinamento della docente di Scienze, Pierpaola Laustra.

Le classi sono state accompagnate nel Sic (Sito di importanza Comunitaria) Valmanera dalla docente e da due giovani guide, Federica Caniggia e Alberto Campo, laureandi in Scienze Forestali e Ambientali. In questo modo, la conoscenze teoriche, apprese in aula, sono state tradotte in competenze e analisi critica della realtà e dell’ambiente circostante. Con loro anche i docenti del Dipartimento di Filosofia nell’ottica dello studio della Cittadinanza responsabile in campo ambientale.

L’uscita nei boschi di Valmanera, raggiungibili agilmente a piedi dall’istituto, è stata finalizzata all’osservazione e al riconoscimento delle specie vegetali con raccolta di campioni, delle forme del suolo, dei suoi affioramenti e dei suoi processi, passando anche attraverso la realizzazione di un’area di saggio per la misura del bosco.

Sono stati così approfonditi sul campo concetti come biodiversità, cambiamento climatico ed ecosistema, con uno sguardo attento sulle Normative Comunitarie, Nazionali e Regionali, che regolano i Sic e le aree protette in genere. Particolare rilievo è stato dato al ruolo del forestale e alle sua attività, accennando alle discipline tipi di questa figura professionale (infatti, la stessa Ausf nasce per permettere a tutti, studenti forestali e non, di apprezzare non solo il mondo delle foreste e della montagne, ma anche di apprezzare il territorio in genere, grazie a un lavoro fatto di studi, incontri, seminari ed esperienze sul campo).



In questo articolo: