Assicurazione obbligatoria in Italia per sciare da gennaio 2022

Dopo lo stop della scorsa stagione, sono moltissimi gli appassionati di sci che non vedono l’ora di tornare sulle piste e ormai manca davvero poco alla riapertura degli impianti. Tuttavia, quello che in molti non sanno è che a partire da gennaio 2022 sarà obbligatoria una copertura assicurativa per poter essere in regola. Non si tratta della classica polizza per tutelare sé stessi come l’assicurazione Eura Salute 360° protezione infortuni che già in tantissimi stipulano ormai da anni, ma di qualcosa di differente. Vediamo nel dettaglio quali sono le novità.

Quale polizza sarà obbligatoria per sciare dal 2022
Il Decreto Legislativo n.40 del 28 febbraio 2021, passato un po’ in sordina per via della scorsa chiusura degli impianti, ha introdotto l’obbligo per tutti coloro che intendono accedere alle piste da sci in Italia di stipulare un’assicurazione con responsabilità civile verso terzi. Di fatto, quindi, per poter sciare senza problemi sarà necessario, a partire dal 1° gennaio 2022, stipulare una polizza ad hoc per coprire eventuali danni arrecati a cose o persone mentre si svolge l’attività ricreativa.

Cosa copre la polizza obbligatoria per sciare
L’assicurazione per responsabilità civile verso terzi copre tutti gli eventuali danni arrecati a persone o cose dall’assicurato mentre svolge la propria attività sulle piste da sci. Gli incidenti, infatti, sono piuttosto comuni in questi contesti ed è necessaria una copertura specifica, che non si limita a risarcire il danneggiato in caso di infortunio, ma anche qualora dovesse accadere un evento più funesto.

Come stipulare la polizza obbligatoria
Per stipulare questa polizza obbligatoria ci si può rivolgere alla propria compagnia assicurativa. Se si è già in possesso di un’assicurazione contro gli infortuni sulle piste da sci, è possibile aggiungere anche la responsabilità civile verso terzi in modo da essere in regola. In alternativa, si può acquistare la copertura insieme allo Skipass direttamente presso la pista da sci.

Sanzioni e rischi per chi non rispetta l’obbligo
Per chi non dovesse rispettare l’obbligo dell’assicurazione sarà prevista una sanzione amministrativa il cui importo può andare da 100 a 150 euro, ma non solo. Ai trasgressori sarà anche ritirato lo skipass. Per questo motivo, conviene rispettare questo nuovo regolamento in modo da poter sciare in tutta libertà, senza alcun rischio.

D’altronde, è bene sottolineare che una copertura di questo tipo significa, oltre a tutelare terzi, permette di proteggere prima di tutto sé stessi. Qualora, infatti, si dovesse provocare un incidente coinvolgendo un’altra persona le spese da sostenere per le sue cure o per eventuali risarcimenti potrebbero davvero essere elevate. Non vale la pena rischiare, meglio mettersi in regola per potersi godere appieno il piacere di sciare.