No Green pass travestiti da deportati nei lager, manifestazione a Novara: “Giù le mani dalla Shoah”

Circa un centinaio di persone, insieme alla comunità di Sant’Egidio, sono scesi in piazza, a Novara, in solidarietà con la comunità ebraica per il corteo dei No Green pass travestiti da deportati nei lager.

“Sono qui questa sera insieme a tutti voi per esprimere la nostra vicinanza alla comunità ebraica e affermare con fermezza il nostro rifiuto di ogni strumentalizzazione del dolore altrui per difendere interessi propri”, afferma Daniela Sironi, responsabile novarese di Sant’Egidio.

Il sindacato sospende l’infermiera che ha organizzato la manifestazione No Green Pass di Novara

Alla manifestazione è intervenuto anche il sindaco, Alessandro Canelli, insieme a rappresentanti di Cigl, Cisl e Uil, dell’Anpi e di molti cittadini comuni. Circa duecento i partecipanti. “Chi paragona l’obbligo vaccinale alla Shoah esprime un grande disprezzo per le vittime del vero Olocausto – aggiunge Sironi – Siamo qui per dire che non si può difendere un proprio legittimo
Manifestazione a Milano

Anche a Milano questa sera sono scesi in piazza circa 400 persone davanti al Memoriale della Shoah per manifestare sempre  contro il  strumentalizzazione dell’Olocausto nei cortei dei no green pass.

La manifestazione è iniziata poco dopo le 18 ed è durata un’ora e un quarto.