Itabus, dal 16 novembre partono i servizi per Asti e Alessandria. Crescono i collegamenti per Torino

Itabus, che ha fatto il suo debutto sulle strade italiane dal 27 Maggio scorso, sta ampliando il proprio network in tutta Italia. L’azienda sta progressivamente aumentando la propria flotta: arriveranno ora nuovi mezzi, tutti targati MAN (a regime saranno 300 i pullman). Il Piemonte è stato servito fin dall’avvio del servizio, così Torino. Ora Itabus ha deciso di puntare forte sul territorio e di incrementare frequenze e località servite.

Dal 16 Novembre, infatti, entreranno nella rete della società anche Asti e Alessandria. 2 servizi al giorno per entrambe le città (1 di andata e 1 di ritorno) che collegheranno i capoluoghi piemontesi a Genova, La Spezia, Roma, Napoli e Caserta. Si partirà da Asti alle 22 e da Alessandria alle 22.35, per viaggiare durante la notte ed ottimizzare i tempi del tragitto (arrivo a Roma alle 7.15 e a Napoli alle 10.35). Gli arrivi invece sono previsti alle 7.20 ad Alessandria ed alle 8 ad Asti (partenza da Napoli alle 19.30 e da Roma alle 22.45).

C’è poi Torino, con i suoi 26 collegamenti al giorno. Torino è collegata da Itabus con Venezia, Verona, Milano, Bergamo Orio al Serio, Bologna, Genova, La Spezia, Massa, Pisa, Firenze, Siena, Roma, Napoli e Caserta. Partiranno dal 16 novembre i servizi fra Torino e Roma, 12 viaggi giornalieri (6 andata e 6 ritorno) con orari studiati per soddisfare ogni esigenza dei viaggiatori, da mattina a sera. Solo per fare alcuni esempi da Torino sarà possibile partire alle 08:00, alle 15:50, alle 20:45, e arrivare sempre lungo tutto l’arco della giornata (per citare alcuni arrivi: alle 07:15, alle 18:35, alle 23:10).

Sempre da metà novembre sarà inaugurata la tratta Itabus Torino – Napoli con 6 servizi giornalieri (3 andata e 3 ritorno). Si potrà partire alle 08:00, alle 10:20 e alle 20:45, lungo la tratta inversa invece sarà possibile scendere a Torino 09:15, alle 20:00 e alle 22:45.

Altra tratta strategica per Itabus è la Torino-Milano, come testimoniato dal grande rafforzamento dei servizi quotidiani fra le due città: diventeranno 8 (4 andata e 4 ritorno) rispetto agli attuali 2. Quadruplicati dunque i collegamenti fra i due capoluoghi mete quotidiane di numerosi viaggiatori che si spostano per motivi di lavoro o studio. Anche in questo caso la compagnia ha studiato orari ideali per i viaggi dei passeggeri: solo per fare alcuni esempi, si potrà partire da Torino alle 8 (arrivo a Milano alle 10) o alle 13:10 (arrivo a Milano 15:15) mentre sarà possibile rientrare fino alla tarda serata, esemplificativo l’arrivo su Torino alle 22:45 (partenza da Milano alle 20:45).

“Il Piemonte è nel network Itabus fin da Maggio, dall’avvio del nostro servizio” afferma Enrico Zampone, Amministratore Delegato Itabus. “Il rafforzamento delle frequenze e dei servizi per Torino, oltre che l’istituzione di nuove fermate in località strategiche come Asti o Alessandria, testimoniano quanto crediamo nelle possibilità della regione”.