La guardia di Finanza di Asti sequestra oltre 100 botti di capodanno illegali

I Finanzieri del Comando Provinciale di Asti, sotto il coordinamento della locale Procura della Repubblica, nell’ambito dell’intensificazione attuata nel periodo delle festività di fine anno, hanno individuato, nel corso dei controlli attivati e tutt’ora in corso, materiale esplodente, costituito da 116 giochi pirici di diverse forme e caratteristiche, detenuto da un soggetto, residente nel capoluogo di provincia.

Il materiale verosimilmente destinato al mercato degli articoli pirotecnici è risultato sprovvisto delle autorizzazioni previste dalla normativa di Pubblica Sicurezza e della documentazione commerciale e fiscale attestante la provenienza .

Il soggetto – allo stato e fatte salve le successive valutazioni di merito da parte del Giudice- è stato deferito all’Autorità Giudiziaria quale responsabile della violazione di commercio abusivo di materie esplodenti, punita dall’art. 678 del Codice Penale.

In questo particolare periodo dell’anno l’attenzione della Guardia di Finanza alla tutela della sicurezza e della salute dei cittadini, per garantire la commercializzazione di prodotti certificati e sicuri, è assai elevata, nella consapevolezza dei danni che l’uso di giochi pirotecnici non adeguatamente confezionati a norma di Legge e/o privi delle istruzioni d’uso possono determinare nelle persone.