Percorso nascita ancora interdetto ai papà all’ASL TO4? Le dichiarazioni di Grimaldi (LUV)

“Un papà mi ha segnalato che ancora oggi, presso l’ASL TO4, il percorso nascita non prevederebbe la possibilità dell’altro genitore di partecipare alle visite durante la gravidanza né di essere presente in reparto nel periodo post-partum, neanche se in possesso di green pass rinforzato e nonostante indicazioni diverse dell’ISS. Altre Regioni ormai consentono l’accesso, considerando correttamente anche il partner ‘fruitore di prestazione sanitaria’” – dichiara il Capogruppo di Liberi Uguali Verdi, Marco Grimaldi.

“Durante le prime fasi pandemiche tante donne hanno giustamente accettato – per ragioni di sicurezza – di vivere in gran parte da sole il percorso di gravidanza e addirittura – in molti casi – il momento del parto, mentre i partner hanno accettato di non partecipare a fasi fondamentali della propria vita, di fatto rassegnandosi entrambi a un balzo nel passato che in condizioni normali sarebbe stato intollerabile” – prosegue Grimaldi. – “Tuttavia dopo due anni dobbiamo essere in grado di garantire la presenza all’altro genitore, che non è un mero accompagnatore né un genitore di serie B ma uno dei protagonisti del percorso verso la nascita, della nascita stessa e della cura di una nuova vita. Per questo ho presentato un’interrogazione per verificare la situazione all’ASL TO4”.



In questo articolo: