Vento molto forte su Torino, crolla un capannone a Nichelino

Torino e cintura si sono svegliati spazzati da un vento molto forte, che e da un lato ha immediatamente ripulito l’aria dallo smog, dall’altro sta facendo danni anche seri.

Si segnalano alcuni alberi caduti, in un caso su una macchina in Corso Traiano all’angolo con corso Unione Sovietica, e danni in diverse zone della città. Particolarmente critica la situazione delle tante impalcature montate in città per i restauri dei palazzi.

Un albero caduto a Moncalieri ha causato la chiusura della SP20. A Nichelino è crollata completamente la parete di un capannone.

Alberi caduti anche a Giaveno, Avigliana, Almese e Rubiana.

Maggiori criticità in Val di Susa: smottamenti, alberi caduti e rami spezzati, dalla notte squadre dei vigili de lfuoco al lavoro tra Colle del Lys, Rubiana, Almese, Avigliana e Villar Dora

 

Arpa ha registrato raffiche a 90 km/h in pianura e 60km/h a Torino città. In particolare si segnalano i 111 km/h di Buttigliera Alta, i 98 km/h di La Cassa, i 78 km/h di San Maurizio Canavese e i 77 km/h di Fiano. Sulla Collina di Torino 80 km/h a Pecetto. Ma il record spetta alla Valle Orco, nel Gran Paradiso, dove si sono toccati i 212 chilometri all’ora.

Notizia in aggiornamento.



In questo articolo: