Seguici su

Cronaca

Negato doppio cognome a figlio di due madri, Torino si appella

Avatar

Pubblicato

il

Il Comune di Torino si è costituito in giudizio in appello contro la decisione del Tribunale, notificata il 3 dicembre, che non ha riconosciuto il doppio cognome a un bimbo figlio di due madri, poiché l’iscrizione all’anagrafe dei nati da coppie omogenitoriali è considerata illegittima. È il sindaco della città, Stefano Lo Russo, ad annunciarlo e a dichiarare:

Stamattina abbiamo approvato in Giunta la costituzione in giudizio della Città di Torino contro la decisione del Tribunale che ha negato il doppio cognome al figlio di due madri, ritenendo la richiesta basata su un atto amministrativo giudicato illegittimo.
La Città vuole argomentare gli aspetti giuridici a sostegno di quanto ha fatto il Comune fino a oggi. Siamo convinti che le nostre motivazioni giuridiche siano solide, quindi entriamo in giudizio a tutela delle famiglie e dell’azione amministrativa.
C’è però un tema politico rilevante: il Parlamento deve colmare il vuoto legislativo ormai intollerabile, non è da Paese civile scaricare un diritto sulle decisioni di sindaci e tribunali, questo produce differenze e discriminazioni. Il quadro normativo è drammaticamente in ritardo rispetto alla società.

L’udienza è ora fissata il 18 febbraio.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News

Iscriviti qui per ricevere la nostra newsletter giornaliera

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *