Tablet e smartphone per le cure odontoiatriche dei bambini affetti da autismo, presso l’ospedale Mauriziano di Torino

Sabato 2 aprile, in occasione della Giornata Mondiale della Consapevolezza dell’Autismo, si terrà il Convegno “Odontostomatologia e autismo – Punti di forza e prospettive future” per la 3^ Giornata S.I.O.H. Piemonte (Società Italiana di Odontostomatologia per l’Handicap), organizzato dall’ospedale Mauriziano di Torino, dalle ore 9 alle ore 13,30, presso l’Auditorium Camara del Sermig – Arsenale della Pace (piazza Borgo Dora 61 – Torino).
In Italia, secondo quanto riferito dal Ministero della Salute, si stima che un bambino ogni 77 con età compresa tra i 7 ed i 9 anni soffra di un disturbo dello spettro autistico. Tra le numerose problematiche che questi bambini e le loro famiglie possono incontrare vi è anche una difficoltà di accesso alle cure odontoiatriche.

“Nella cura di questi bambini una delle difficoltà maggiori è stabilire un corretto canale di comunicazione ed in tal senso l’ausilio di nuove tecnologie offerte da tablet e smartphone è spesso fondamentale” dichiara il dottor Simone Buttiglieri, referente regionale della S.I.O.H. (Società Italiana di Odontoiatria per l’Handicap). Sfruttando tali tecnologie (tablet e smartphone), presso l’Odontostomatologia dell’ospedale Mauriziano di Torino (diretta dal dottor Paolo Appendino) si è creato un progetto che coinvolge gli igienisti dentali e mira ad ottenere un aumento della collaborazione alle cure odontoiatriche sfruttando un apposito software scaricabile dai famigliari sul proprio device elettronico.

“I buoni risultati ottenuti nel grado di collaborazione “ spiega il dottor Appendino “hanno permesso di eseguire manovre di igiene orale professionale alla poltrona in bimbi che altrimenti sarebbero stati sottoposti a sedazione o narcosi”. L’utilizzo di queste tecnologie, unitamente alle televisite ed alla realizzazione di webinar dedicati a famigliari ed operatori di comunità, hanno permesso agli odontoiatri ed agli igienisti dell’ospedale Mauriziano di mantenere un continuo contatto con i ragazzi anche durante il lockdown legato alla pandemia Covid-19, durante il quale l’attività odontoiatrica degli Ambulatori era sospesa.
Dei rapporti tra odontoiatria, salute orale, alimentazione e disturbi dello spettro autistico si parlerà
durante il Convegno.



In questo articolo: