Vacanze al lago: alla scoperta di Orta San Giulio

Sono sempre di più le persone che per le proprie vacanze, oltre al mare o alla montagna, scelgono il lago. Questo è un paesaggio ibrido tra le due mete classiche in quanto spesso è circondato da colline, o moniti, ma consente ugualmente di farsi il bagno e prendere il sole sulla riva, creando un connubio unico nel suo genere. Una delle località italiane più belle e suggestive che si affaccia su uno specchio d’acqua è Orta San Giulio, un paese davvero caratteristico che sorge in Piemonte, in provincia di Novara, sulle rive del lago d’Orta. Questa cittadina è una destinazione perfetta per le proprie vacanze in quanto combina relax con vari tipi di intrattenimento ed infatti sono sempre più numerosi i turisti che ogni anno scelgono di visitare questa ridente località.

Orta San Giulio un paese che si specchia nel lago

Il borgo Orta San Giulio si integra perfettamente con la natura che lo circonda, soprattutto con il lago d’Orta, basti pensare che è costituito da una penisola e una piccola isoletta, chiamata isola di San Giulio o isola del silenzio. Questa è facilmente raggiungibile con un traghetto o con una delle tante barche ancorate al molo. La visita è breve ma molto consigliata. Per raggiungere l’edificio più imponente, il convento delle monache di clausura, si può percorrere una strada circolare.
Visitando questo luogo si può conoscere la leggenda legata al territorio che narra di come San Giulio uccise un drago per edificare la chiesa a lui ora dedicata, in cui si trovano le sue spoglie in una bara trasparente. Molti di coloro che scelgono una vacanza al lago scelgono luoghi attrezzati per trascorrere le proprie giornate come, ad esempio, lo Stabilimento spiaggia Miami di Orta San Giulio, che offre il massimo comfort e permette di usufruire di numerosi servizi come l’affitto di ombrelloni, lettini, canoe o pedalò.

Cosa vedere a Orta San Giulio

Il centro storico di Orta San Giulio è completamente pedonale, quindi, se si è usato il proprio mezzo per raggiungere questi luoghi occorre lasciarlo in uno dei tanti parcheggi della periferia e proseguire a piedi, in questo modo si può godere a pieno delle meraviglie che offre questa cittadina. Pur essendo un centro edificato all’epoca preromanica non si scorgono resti di quei secoli ma si possono trovare costruzioni successive, che risalgono al periodo medioevale. Il cuore di Orta San Giulio è piazza Motta raggiungibile percorrendo viuzze strette che improvvisamente si aprono sul lago, permettendo di scorgere paesaggi mozzafiato.
Spostandosi verso nord ci si imbatte in una stradina in salita, situata in direzione opposta rispetto allo specchio d’acqua, salendo si incontra la Chiesa dell’Assunta, una meta da non perdere. Entrando si possono ammirare affreschi e quadri di artisti del luogo, degna di nota è la Cappella del Rosario. Tornando al lago e proseguendo per la via principale si arriva a villa Bossi, l’attuale municipio. Il palazzo può essere visitato solo esternamente ma, sono proprio i giardini la perla della struttura in quanto si affacciano sul lago. Si tratta di una terrazza verde che ha incantato molti artisti tra cui Carl Heinz Schroth che ha realizzato per questo luogo una statua bronzea chiamata “Il quadro perfetto” in quanto rappresenta un pittore con una tela vuota che incornicia il paesaggio che si può ammirare proprio da questo punto del paese.