PNRR Missione 5: Città di Torino insedia il tavolo di coordinamento dei 45 soggetti attuatori

Martedì 10 maggio alle ore 15 a Torino la Città metropolitana di Torino con il vicesindaco metropolitano e la consigliera delegata alle attività produttive insedia il tavolo di coordinamento dei 45 soggetti attuatori degli interventi ammessi a finanziamento sulla missione 5 inclusione e coesione del PNRR, il piano nazionale di ripresa e resilienza.

Nei giorni scorsi i Ministri dell’interno e dell’economia e finanze avevano firmato il decreto che assegna le risorse ai soggetti attuatori dei piani urbani presentati da Città metropolitana con un’azione di coordinamento territoriale e programmazione negoziata che ha consentito ai progetti di essere interamente e pienamente ammessi a finanziamento.

L’ambito metropolitano riceve quindi complessivamente 120 milioni di euro per 45 enti articolati in 5 ambiti territoriali: Carmagnola (7 Comuni per 16 milioni) Grugliasco (18 Comuni per 57 milioni) Ivrea (8 Comuni per 18,5 milioni) Pinerolo (8 Comuni per 19 milioni) e la Valle di Susa (4 Comuni per 10 milioni)

Città metropolitana di Torino sottoscriverà insieme ai soggetti attuatori tutti gli atti di adesione e obbligo con il Ministero dell’Interno, garantendo il coordinamento complessivo dei progetti, raccordando e supportando i soggetti attuatori e proporrà la sottoscrizione di un accordo unitario per una più precisa ripartizione degli obblighi fra i diversi attori.

Il termine per l’aggiudicazione dei lavori è fissato per tutti i soggetti attuatori al 30 luglio 2023.



In questo articolo: