C’è un primo caso di vaiolo delle scimmie anche in Liguria: la giovane è rientrata dalle Canarie

Una giovane di 22 anni del levante ligure, rientrata in Italia da un viaggio alle Canarie lunedì, ha tutti i sintomi, quali febbre e lesioni caratteristiche al volto, collo e mani del vaiolo delle scimmie. “Sono in corso gli approfondimenti per registrare il primo caso sul territorio ligure di vaiolo delle scimmie, che risponde alla definizione segnalata dall’Oms”, fanno sapere dalla clinica di malattie infettive e tropicali dell’ospedale San Martino, diretto dal professor Matteo Bassetti.

La 22enne è in isolamento in ospedale e “sono in corso accertamenti e test di laboratorio specifici ma le lesioni al volto, al collo e alla mano, la febbre, unitamente al Paese di provenienza della paziente rientrata da 4 giorni dalle Canarie, fanno presumere si tratti di vaiolo delle scimmie. Tra poche ore ne avremo la certezza”.

“E’ però necessario – ha detto ancora l’infettivologo – non allarmare le persone. Il sistema sanitario si sta comportando in maniera impeccabile: subito sono scattati l’isolamento e il tracciamento, l’applicazione perfetta del protocollo necessario in questi casi. Vorrei sottolineare che in questi casi sarebbe necessaria una quarantena fiduciaria: capisco che abbiamo ancora i nervi scoperti per quello che riguarda la quarantena, ma nel caso dei virus è una misura di buonsenso”.



In questo articolo: