Nasce nel parcheggio dell’ospedale di Asti tra le braccia del papà emozionato

La corsa in ospedale da Fontanile dove il papà Alberto Migliardi fa il vignaiolo fino all’ospedale di Asti, ma Domenico -questo il nome del bimbo –  aveva fretta di venire al mondo ed è nato nel parcheggio dell’ospedale di Asti, tra le braccia di papà che ha assistito la mamma Francesca. Mancavano solo tre rampe di scale, ma mamma Francesca sentiva già uscire la testa così, avvertiti i medici, con l’assistenza della guardia giurata Michele Accomasso, il papà ha accolto con un asciugamano di fortuna il nuovo nato.

“E’ stata un’emozione indescrivibile – racconta a La nuova provincia papà Alberto – So che è strano da dire, ma auguro a tutti i papà di avere un posto di prima fila come ho avuto io nella nascita di Domenico. Quando sono tue le prime mani che tuo figlio sente appena venuto al mondo ti riempie di entusiasmo, di carica, di amore e di responsabilità verso quella creaturina. E voglio ringraziare la guardia giurata che ci è stata vicina in modo straordinario”.

Quando sono arrivati i medici con la barella il bimbo già piangeva a squarciagola. Mamma e neonato stanno bene e il piccolo ha già fatto la sua prima poppata.

I genitori, con tre figli di 11, 5 e 3 anni, hanno già avuto esperienza con i parti “fai da te”, in quanto il secondogenito Stefano è nato in casa, il primo da 50 anni a questa parte in paese.



In questo articolo: