Presentato ‘Prodotti in Piemonte’, il terzo catalogo dei produttori locali piemontesi per Nova Coop

Dal 6 al 26 ottobre si svolge la terza edizione di “Prodotti in Piemonte. Il buono del nostro territorio”, il progetto di Nova Coop a sostegno del consumo di qualità e dell’economia locale che mette in vetrina le aziende alimentari piemontesi con le quali collabora tutti i giorni e le loro produzioni di eccellenza.

Per tutto il periodo della campagna, i prodotti delle 92 realtà ritratte saranno offerti in promozione con uno sconto del 20%.

Nato come iniziativa speciale a sostegno delle filiere agroalimentari del territorio nell’anno della pandemia, il progetto ha raccolto una grande attenzione dei consumatori anche nell’edizione successiva, arrivando complessivamente a realizzare vendite promozionali per un valore totale di circa 3,3 milioni di euro, pari a 116 tonnellate di prodotto e 1,7 milioni di pezzi.

Come negli anni passati, Prodotti in Piemonte si poggia su un catalogo di quaranta pagine, interamente dedicato ai produttori piemontesi e alle loro storie d’impresa, che verrà distribuito in circa 1,2 milioni di copie nei sessantadue punti vendita della cooperativa in Piemonte e nei tre negozi in alta Lombardia. Uno sfoglio diviso per capitoli tematici – salumi, formaggi e latticini; carni; pasta; forno; dispensa; acqua, bibite e birre; vino; ortofrutta – e un impianto grafico che accantona il tradizionale volantino commerciale, con al centro il prodotto e i prezzi, per offrire un racconto attraverso immagini, cenni sulla storia, sull’impegno e sulla passione che i produttori riversano nelle proprie produzioni.

Pandemia, guerra e inflazione, le grandi calamità che hanno investito l’Europa negli ultimi due anni, hanno innescato cambiamenti altrettanto significativi anche nella filiera del cibo, spingendo i consumatori a modificare le proprie abitudini e a prediligere la ricerca della qualità e dell’autenticità sulla quantità. Un ‘indicazione confermata anche nell’anteprima del Rapporto Coop 2022, che prevede, nei prossimi 6-12 mesi, la crescita maggiore tra i prodotti alimentari nel carrello degli acquisti delle produzioni locali o a chilometro zero.

In quest’ottica la gastronomia piemontese può offrire un vasto patrimonio di produzioni tipiche che si giova di un territorio estremamente vario, dalle montagne alpine alla pianura, e della ricchezza delle materie prime locali.

I fornitori piemontesi del Consorzio Nord Ovest – la realtà consortile che sovrintende agli acquisti per conto di Nova Coop, Coop Liguria e Coop Lombardia – sono più di 320, che contribuiscono alla base di assortimenti presente nei supermercati a insegna Coop per un valore di 60 milioni di euro. La quota di produzioni locali piemontesi rappresenta una componente significativa di molti reparti, quali gastronomia, grocery, libero servizio e forneria. In enoteca, sono ben cinque i vini piemontesi presenti nella classifica dei top dieci più venduti a quantità nel distretto Nord Ovest: barbera, dolcetto nebbiolo, cortese e bonarda.

Marco Gasparini, Direttore commerciale Nova Coop:

«Il valore del rapporto che si instaura tra Nova Coop e tutti i produttori, dalla piccola azienda agricola fino alla moderna industria alimentare, è quello di una relazione basata sul rispetto reciproco tra partner commerciali. Poter contare sul supporto del sistema Coop ha aiutato soprattutto i produttori più piccoli a migliorare e a mantenere standard qualitativi e organizzativi elevati, necessari a conquistare nuovi mercati, creando nuova ricchezza e buona occupazione sul territorio. La campagna Prodotti in Piemonte è la prova della relazione forte che la nostra organizzazione di consumatori intrattiene con i propri fornitori e che vuole trasmettere anche a Soci e clienti. Per questo motivo abbiamo deciso di ribadire per il terzo anno la formula di uno sconto generale del 20% su circa un migliaio di referenze dei nostri produttori locali».

Paolo Graziani, Direttore acquisti Coop Consorzio NordOvest:

«Prodotti e produttori piemontesi hanno sempre trovato spazio sui nostri scaffali e, nel contesto attuale, i prodotti locali rappresentano un pilastro fondamentale dei nostri assortimenti, sempre più strategicamente importante e differenziante per fidelizzare il socio consumatore. In un momento di forte inflazione, la risposta per i produttori non è intervenire sui costi andando a diminuire la qualità ma il suo contrario. Occorre aumentarla e spiegare ai consumatori la differenza di cui quel prodotto è portatore. La nostra iniziativa è la prova che questa via è possibile e che la qualità, la diversità e il territorio sono un valore e una ricchezza per tutti».

Ernesto Dalle Rive, Presidente Nova Coop:

«Questa collaborazione con le imprese piemontesi rafforza la missione di Nova Coop di promuovere il consumo di qualità facendo crescere l’economia locale. Nel contesto macroeconomico attuale il radicamento territoriale di Nova Coop consente di produrre e condividere valore nei territori in cui è presente anche attraverso campagne commerciali e iniziative valoriali in materia di attenzione al territorio. Per le imprese dell’agroalimentare, dell’ortofrutta e del vitivinicolo piemontesi collaborare con Nova Coop significa aumentare la competitività del settore agricolo piemontese, consentire alle filiere produttive di mantenere un’attività costante anche e non solo di fronte alle criticità generatesi in questi ultimi anni, avere una vetrina verso consumatori attenti».



In questo articolo: