Avvicinano un ragazzo per una sigaretta ma lo aggrediscono e gli rubano il cellulare: arrestati

Martedì a mezzanotte, personale della polizia di Stato ha denunciato per il reato di lesioni e arrestato per rapina in concorso un ventiquattrenne e un ventenne.

L’intervento è nato a seguito della segnalazione alla Centrale Operativa di una donna che dichiarava al 112 N.U.E. che suo figlio poco prima era stato rapinato e aggredito.

Il giovane aveva trascorso la serata con gli amici, mentre si trovava tra Corso Vercelli e Via Desana veniva avvicinato da due persone, uno dei due gli aveva chiesto una sigaretta, il secondo soggetto, a questo punto, approfittando della situazione, gli avrebbe sottratto il cellulare. Alla richiesta della restituzione del telefonino, seguiva una colluttazione, il ragazzo riusciva a recuperare il proprio telefono e si dava alla fuga verso casa dove informava la madre dell’accaduto.

Ricevuta la nota, gli agenti della Squadra Volante hanno rintracciato i due soggetti corrispondenti alle descrizioni in via Cigna, dove sono stati fermati.

Il procedimento penale si trova attualmente nella fase delle indagini preliminari, pertanto vige la presunzione di non colpevolezza dell’indagato, sino alla sentenza definitiva.



In questo articolo: