Hanno FIFA dei gay, a Torino un manifesto di Andrea Villa contro i mondiali di calcio in Qatar

I mondiali di calcio in Qatar sono alle porte (si comincia sabato) e le contestazioni per la scelta di giocare in un paese in cui i diritti sociali e vivili sono molto carenti crescono un po’ in tutto il mondo. Nella notte a Torino è comparso un nuuovo manifesto di Andrea Villa in Corso Fiume 2 e Corso Regina Margherita 76.

“Con il nuovo manifesto “Hanno FIFA dei gay'” ho voluto porre due principali problemi del mondo del calcio. – spiega l’artista – Il primo è la questione LGBT e l’omofobia latente nell’ambiente calcistico. Ho rappresentato Mbappe (in realtà la foto ritrae Thierry Henry n.d.r.) e Ronaldo che si baciano, icone del calcio moderno in un mondo dove non vi sono calciatori di serie A dichiaratamente omosessuali (molto strano), e dove le donne nei programmi sportivi sono considerati oggetti senza cervello. In secondo luogo, sugli scandali del trattamento nei confronti della comunità LGBT nel Qatar, e nella libertà di espressione limitata anche nei confronti delle donne. Vergognoso come la Fifa abbia buttato al vento in maniera così plateale la propria immagine per il vile denaro ed interessi economici.”



In questo articolo: