Parte la collaborazione tra le due realtà torinesi IAAD. Torino e Scuola Holden

IAAD. e Scuola Holden, due realtà torinesi della formazione, hanno scelto di unire le forze per realizzare nuovi progetti rivolti al futuro delle professioni creative. Primo frutto è il nuovo percorso di alta formazione, il Master in Writing and Visual Storytelling. Tra parola e immagine: strumenti professionali per nuovi narratori, che si propone di formare professionisti e professioniste in grado di lavorare con parole e immagini per ideare e costruire progetti narrativi in diversi ambiti della comunicazione.

L’obiettivo del Master è potenziare il processo creativo dei partecipanti: un designer visivo affiancherà alle proprie competenze la potenza della parola (scritta o parlata) e un narratore acquisirà la forza delle immagini.
Si tratta di un corso inedito per contenuti e obiettivi, un percorso per imparare a raccontare tramite immagini e parole formando un profilo professionale innovativo, già molto richiesto dal mercato, in grado di muoversi tra competenze di scrittura e grafica per creare nuove forme di comunicazione.

Alla guida del Master in Visual and Writing Storytelling c’è Andrea Bozzo, Illustratore e Graphic designer. Porteranno il proprio contributo al Corso figure d’eccellenza del panorama culturale italiano e di riferimento della comunicazione come i pubblicitari Giuseppe Mazza e Aurelio Tortelli.

L’avvio è previsto ad aprile 2023, la durata dieci mesi, fino a gennaio 2024.

“Con Scuola Holden, un’eccellenza del territorio con un respiro nazionale – dichiara Alessandro Colombo, direttore IAAD. – condividiamo l’attenzione per una formazione di qualità ed innovativa in due ambiti, quello della progettazione scritta e visiva, che si completano perfettamente creando un’armonia di intenti che ci stimola molto. Questa è senza dubbio la base di un dialogo che può essere di beneficio per i nostri studenti e per la città”.

“Da tempo aspettavamo l’occasione giusta per collaborare con IAAD., perché parliamo la stessa lingua, ci capiamo, abbiamo un approccio all’insegnamento molto simile: entrambi diamo grande valore alla pratica, a un fare artigianale, anche se in campi diversi – dichiara Martino Gozzi, AD di Scuola Holden – Ed ecco che questo Master ci ha offerto la possibilità di esplorare uno spazio nuovo, che si trova appunto nell’intersezione dei nostri due mondi, la parola e l’immagine”.

Il percorso del Master si sviluppa su tre aree della narrazione: Scrittura (fiction, non fiction, sceneggiatura e copy per la pubblicità), Racconto orale (public speaking, pitch e presentazioni), Racconto visivo (percezione, composizione ed editing delle immagini e il loro utilizzo su tutti i canali comunicativi). In aggiunta, verranno proposti dei Fuoripista, laboratori su competenze trasversali utili per affrontare il mondo del lavoro. Durante l’anno ci saranno anche visite in aziende, mostre e musei, workshop speciali, incontri con professionisti di particolare rilievo.
Alla fine del percorso si dovrà elaborare un progetto finale in collaborazione con un’azienda del settore, che verrà poi valutato dalla commissione d’esame.

Il Master è in definitiva un percorso di perfezionamento per tutte le professioni che hanno a che fare con la comunicazione, come consulenti per imprese e istituzioni, art director, copywriter, content creator, photo editor, ricercatori iconografici. Il valore aggiunto di questo percorso è che, al termine del Master, i diplomati e le diplomate saranno professionisti a tutto tondo, in grado di fare da soli il lavoro che una volta veniva fatto da copywriter e graphic designer.



In questo articolo: