Il Piemonte batte Londra e la Lombardia nella corsa al fotovoltaico

Negli ultimi anni il Piemonte non ha frenato la sua corsa verso l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili, posizionandosi tra le prime regioni in Italia per numero di impianti fotovoltaici installati sul territorio che producono in media tra i 1.250 e i 1.350 kWh di energia all’anno (dati Otovo 2022). Otovo, marketplace europeo dedicato alla vendita e installazione di pannelli fotovoltaici in ambito residenziale, ha analizzato il trend crescente del fotovoltaico in Piemonte, soffermandosi sulle particolarità e le curiosità del fenomeno in una delle più grandi regioni del nord Italia.

Con 54.141 impianti fotovoltaici installati, la regione produce in media 3281 GWh di energia annua superando non solo regioni come la Lombardia (che produce tra i 1.100 e i 1.350 kWh all’anno) ma anche grandi capitali europee come Londra, che produce all’anno circa 912 kWh di energia.

Il prezzo totale di un impianto fotovoltaico dipende principalmente dalla conformità del tetto, dalla tecnologia dei materiali, dalla potenza dei pannelli solari e dalla tipologia di installazione. Il costo di un impianto fotovoltaico da 3 kW in Piemonte si aggira attorno ai 4.700€, mentre il costo per un impianto di 6,5 kW è di circa 6.900€. Questi prezzi includono già lo sconto del 50% che Otovo applica in fattura, rendendo così gli impianti fotovoltaici una scelta vantaggiosa, considerando i tempi di rientro dell’investimento di circa 4-5 anni, con un rendimento annuale del 20-25%.

Sono inoltre numerosi gli incentivi statali disponibili per l’installazione di pannelli fotovoltaici, tra cui il Bonus Ristrutturazione. Oltre a questi, è anche possibile usufruire di un’aliquota ridotta in tema di IVA, ovvero al 10%.

“È interessante vedere come in regioni strategiche come il Piemonte il fotovoltaico stia crescendo più che in province come quella di Milano e in città metropolitane come Londra” dichiara Fabio Stefanini, Managing Director di Otovo Italia, Austria e Svizzera. “Tutti i progetti che impiegano fonti di energia rinnovabile nella regione fanno ben sperare in un trend di crescita destinato a proseguire nel tempo”.

Il futuro del fotovoltaico in Piemonte appare quindi molto interessante e destinato a crescere se pensiamo a tutti i progetti sul territorio che utilizzano energie rinnovabili. Un grande esempio è sicuramente Casa di Langa, il primo hotel di lusso che alimenta gli impianti di raffreddamento e riscaldamento con energia rinnovabile al 100%. Il campo fotovoltaico dell’hotel inoltre permette anche il funzionamento della piscina.

In provincia di Torino, nella città di Pinerolo, troviamo invece la prima comunità energetica rinnovabile condominiale d’Italia che, grazie a un impianto fotovoltaico da 20 kW con batterie da 13 kWh, permette alla comunità di usufruire dell’autoconsumo.

I benefici derivanti dall’installazione di un impianto fotovoltaico in Piemonte riguardano come prima cosa il raggiungimento dell’indipendenza energetica, consumando la stessa energia che si produce nella propria abitazione grazie ai pannelli fotovoltaici. L’autoconsumo è reso possibile dagli impianti fotovoltaici con accumulo, che possono ridurre drasticamente la dipendenza dalla rete energetica nazionale.

C’è poi la possibilità di utilizzare lo scambio sul posto che consente l’immissione in rete dell’energia prodotta da poter prelevare in un secondo momento. Inoltre, per regioni dove il trend del fotovoltaico è in crescita come in Piemonte, un grande vantaggio è rappresentato dalla liquidazione delle eccedenze che avviene quando il valore dell’energia prodotta nella rete è maggiore di quello dell’energia prelevata: in questo caso il GSE pagherà l’energia in eccesso.



In questo articolo: