Seguici su

Eventi

Chieri, una street art celebra l’importanza della sicurezza sul lavoro

Avatar

Pubblicato

il

È stato inaugurato in settimana il murales di E-Distribuzione a Chieri, alla presenza di Enrico Bottone, responsabile area Piemonte e Liguria; Marta Ghia, responsabile sicurezza, ambiente e sostenibilità; Giovanni Noli, responsabile dell’unità di Torino e dell’assessore all’ambiente della città, Massimo Ceppi.

Sono 12 in tutta Italia le cabine E-Distribuzione su cui sono state raffigurate immagini che hanno come filo conduttore il tema della sicurezza sul lavoro. E una di queste è stata realizzata proprio a Chieri, in via Buttigliera, vicino alla sede aziendale. Si tratta della nuova iniziativa, “Stop4Safety”, che vuole sensibilizzare i propri dipendenti, ma anche tutti i cittadini, sull’importanza della salute e della sicurezza attraverso street art dedicate. Le immagini sono state proposte dagli stessi lavoratori e selezionate da una giuria, mentre le opere sono realizzate da artisti professionisti.

Il murales di Chieri, dell’artista Riccardo Degli Emili, in arte “Dise”, è ispirato al disegno di Davide Oliviero, tecnico di E-Distribuzione dell’unità di Avellino che ha voluto rappresentare un supereroe con indosso guanti, imbragatura, casco e scarpe antinfortunistiche. Nell’opera, i Dispositivi di Protezione Individuale sono al centro, e il messaggio è chiaro: i lavoratori sono esseri umani e proteggersi è fondamentale, sempre.

L’obiettivo della Società del Gruppo Enel che gestisce la rete elettrica di media e bassa tensione, non è solo quello di riscrivere il volto di intere aree e quartieri – esaltandone la bellezza ed integrando le infrastrutture esistenti che diventano vere e proprie opere d’arte – ma anche trasmettere valori positivi alla cittadinanza.

“L’iniziativa “Stop4Safety” è stata fortemente voluta dall’Azienda per sensibilizzare i propri dipendenti, e tutti i lavoratori, sull’importanza delle tematiche safety e fare in modo che la sicurezza diventi un automatismo – spiega Enrico Bottone Responsabile di E-Distribuzione, area regionale Piemonte e Liguria -. Inoltre, siamo convinti che la sostenibilità passi anche attraverso la riqualificazione urbana e, attraverso lo sviluppo di progetti di street art come questo, le nostre cabine elettriche diventano sempre più integrate nel territorio, oltre che tecnologicamente avanzate”.

“L’Amministrazione Comunale ha accolto con piacere l’iniziativa promossa da E-Distribuzione non solo perché riqualifica la Città ma soprattutto perché legata alla sicurezza sul lavoro. L’obiettivo “zero infortuni” deve essere centrale a tutti i livelli nelle politiche di prevenzione; l’opera d’arte dell’artista Riccardo Degli Emili sintetizza un concetto fondamentale: sul lavoro non ci devono essere supereroi perché i rischi sono tanti e nessuno è dotato di superpoteri. Inoltre, questa gradevole opera di street art, ben visibile ai cittadini che transitano su quel tratto di strada, rappresenta un monito per tutti, perché nessuno deve sentirsi esentato dal lavorare per la sicurezza dei lavoratori” ha concluso l’Assessore Massimo Ceppi.

Le centinaia di cabine di street art di E-Distribuzione hanno dato vita ad un vero e proprio museo a cielo aperto in tutta Italia, un museo che continua a crescere e ad arricchirsi grazie alla collaborazione con artisti locali, amministrazioni comunali, associali culturali, scuole. La rete elettrica diventa così anche una rete artistica. Per sapere di più sul progetto https://www.e-distribuzione.it/Azienda/sostenibilita/street-art.html.

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *