Seguici su

Ambiente

Venerdì 3 marzo sarà sciopero globale per il clima anche in Piemonte

Avatar

Pubblicato

il

Venerdì 3 Marzo il Movimento globale Fridays For Future organizza uno sciopero a risonanza internazionale per la lotta alla crisi climatica, tornando a richiamare l’attenzione delle istituzioni e della cittadinanza attorno ad un tema che diviene di anno in anno più urgente e dagli effetti evidenti .

Le città diventano sempre più invivibili, con temperature estreme e stili di vita non consoni ad una vita basata sul benessere personale e collettivo.

Per risolvere le sfide sociali, economiche e ambientali che affrontiamo oggi, dobbiamo ripensare lo status quo. I governi e le altre istituzioni di tutto il mondo devono abbracciare nuovi modi di pensare e impegnarsi attivamente nell’innovazione dei sistemi diffusi per compiere progressi reali verso un mondo più sano e più prospero.

Questo è il decennio in cui dobbiamo realizzare gran parte della riconversione ecologica.

“Cresce il vuoto sociale dopo la pandemia e dopo la guerra, evidenti le contraddizioni fra i profitti delle multinazionali del fossile e la crescente disuguaglianza, climatica e sociale, nel mondo e nel nostro paese” dice Ester Barel, nuova portavoce di Fridays For Future Italia.

Il budget di emissioni di gas climalteranti che ci rimarrebbe per evitare una serie di punti di non ritorno si riduce sempre più e la nostra società, la politica che ci guida, appaiono totalmente impreparate ad affrontare le proprie responsabilità e agire di conseguenza.

Ma sappiamo bene che la rabbia e la critica restano fine a loro stesse se non si trasformano in azione.

“Così come, in quanto movimento per il clima, riversiamo continuamente le nostre energie nel chiedere a gran voce misure governative concrete ed efficaci, vogliamo riversarle nel costruire una nuova cultura della sostenibilità, dell’uso efficiente ed etico delle risorse e della loro giusta distribuzione, della partecipazione cittadina e della cooperazione, lasciandoci guidare non dall’automatismo dell’opulenza della nostra società, ma da quanto hanno da insegnarci le comunità storicamente oppresse e le popolazioni che da secoli vivono in equilibrio con il territorio in cui abitano.” dice Marta Maroglio, nuova portavoce di Fridays For Future Italia.

Ecco perché torniamo dopo il 23 settembre per rendere la giornata del 3 marzo un’ulteriore occasione di condivisione dei temi della crisi climatica in tutta Italia in concerto con il resto del movimento globale!

Ci concentreremo sui “to do” della nostra agenda climatica, analizzando:

1. Energia rinnovabile e CERS (Comunità Energetiche Rinnovabili e Solidali)

2. La mobilità sostenibile e la cura del ferro;

4. SAD (Sussidi Ambientalmente Dannosi) e bombe climatiche;

5. Transizione ecologica e sostenibilità economica;

6. Giustizia sociale ed eco transfemminismo;

In tutte le piazze d’Italia torniamo con rivendicazioni concrete per chiedere a questo governo di essere ascoltatə!

Abbiamo ben chiaro cosa c’è da fare e lo abbiamo steso con inchiostro e rabbia. Siamo determinat3 a cambiare le sorti di questo paese con nuovi strumenti di partecipazione e di attivazione. Per questo, riusciamo a essere una collettività rinnovabile e solidale.

Siamo la frontiera di una nuova comunità, grazie a tutti i dati che la scienza ci ha conferito e che decliniamo città per città, nazione per nazione. Siamo calda energia che si rinnova. Siamo lə Fridays For Future.

Sul sito di FFF l’elenco aggiornato delle piazze partecipanti allo sciopero.

Iscrivi al canale Quotidiano Piemontese su WhatsApp, segui la nostra pagina Facebook e continua a leggere Quotidiano Piemontese

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv

Dalla home

adv

Facebook

adv