Seguici su

Cultura

Il torinese Andrea Laszlo De Simone ha vinto il Premio César

Andrea Laszlo De Simone è il primo artista italiano a vincere il Premio Cèsar per la migliore musica

Avatar

Pubblicato

il

PARIGI – Il musicista torinese Andrea Laszlo De Simone ha vinto il premio César per la migliore musica originale per il film Il regno animale (Le Règne Animal), di Thomas Cailley. Il film in Francia è stato un successo straordinario ed era candidato a 12 statuette (ne ha vinte cinque).

Andrea Laszlo De Simone è il primo artista italiano a vincere il Premio Cèsar per la migliore musica. Ennio Morricone era stato candidato senza riuscire a vincere.

Nelle parole di Andrea Laszlo De Simone che ritira il premio c’è tutta la sua emozione: “Questo film è stata un’esperienza incredibile per me, è un film politico: c’è l’avventura, c’è il dramma, c’è tutto in questo film! Grazie agli attori che mi hanno ispirato, non è facile da spiegare, non è semplice fare la musica per un film. È il mio secondo film ed è incredibile per me, sono davvero emozionato!”

L’umanità rappresentata nel film è immersa nel caos e assiste al risveglio del suo lato animale. L’intensità del lavoro risiede in un viaggio emotivo, divertente e al tempo stesso commovente, tra un padre e suo figlio.

Un film attraverso cui Thomas Cailley con la complicitá della musica di Andrea Laszlo De Simone eleva l’esperienza cinematografica verso nuovi orizzonti, lontani dalle solite distopie.

Una colonna sonora che fonde elementi acustici, elettronici e classici: una composizione musicale potente, condotta sulle tonalità del film, sul suo naturalismo e sulla narrazione di una mitologia universale.

Andrea anche questa volta ha prodotto, suonato e registrato nella poetica solitudine del suo Ecce Homo Studio di Torino completando il tutto con arrangiamenti per una piccola orchestra di archi, strumenti a fiato e voci.

Il risultato è una colonna sonora originale che è un’esperienza viva, sensuale e organica.

Il trailer di Il Regno Animale

Iscrivi al canale Quotidiano Piemontese su WhatsApp, segui la nostra pagina Facebook e continua a leggere Quotidiano Piemontese

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *