Oncologia in Piemonte: ecco la classifica delle migliori strutture sanitarie della Regione

Il Presidio Ospedaliero Molinette di Torino, l’Azienda Ospedaliera Universitaria Maggiore della Carità di Novara e l’Ospedale Santa Croce e Carle di Cuneo risultano le migliori strutture della Regione Piemonte nel campo dell’Oncologia.

È quanto emerge da una ricerca di Doveecomemicuro.it, il primo motore di ricerca gratuito, che contiene tutti i dati aggiornati sulle prestazioni e sulle performance di ospedali, studi medici, case di cura, poliambulatori e centri diagnostici.

L’indagine ha preso in esame sette tipi di tumore (Colon, Polmone, Stomaco, Pancreas e Vescica) facendo emergere quali sono le strutture che trattano il maggiore numero di casi e che hanno un grado di esperienza più alto nella Regione.
Oltre ai centri già citati nella classifica generale (nel dettaglio il Presidio Ospedaliero Molinette di Torino risulta primo per il Tumore al Polmone, Pancreas, Stomaco, Vescica e Colon), si segnala l’Ospedale Sant’Anna di Torino per quanto riguarda il Tumore alla Mammella e l’Ospedale San Luigi Gonzaga di Orbassano (Torino) per il Tumore alla Prostata.

Non solo, la ricerca di Doveecomemicuro.it offre una fotografia dettagliata della situazione attuale relativamente al rispetto dei volumi minimi fissati dal Ministero della Salute confrontandoli anche con le medie nazionali. Su questo fronte il Piemonte si conferma quasi sempre (e abbondantemente) sopra la media nazionale. Se si esclude infatti il Tumore allo Stomaco (19% rispetto al 28% nazionale) in tutti gli altri casi la percentuale regionale è superiore a quella italiana (per il Tumore alla Prostata, ad esempio, in Piemonte il 76% delle strutture rispetta i volumi minimi a fronte di una media nazionale del 56%).

Dal punto di vista della “migrazione sanitaria” la stragrande maggioranza dei cittadini piemontesi decide di curarsi all’interno della propria Regione.

La classifica

1°: Presidio Ospedaliero Molinette di Torino

2°: Azienda Ospedaliera Universitaria Maggiore della Carità di Novara

3°: Ospedale Santa Croce e Carle di Cuneo

I Dati 

Tumore al Polmone:

Percentuale delle strutture del Piemonte che rispettano gli standard fissati dal Ministero della Salute rispetto ai volumi: 17% (media italiana: 11%).

Primo Ospedale in Piemonte per numero di casi trattati: Presidio Ospedaliero Molinette di Torino.

– Percentuale dei residenti che scelgono di farsi curare in Piemonte: 80,7%.

– Percentuale dei residenti che scelgono di farsi curare in un’altra regione: 19,3%.

– Percentuale degli interventi eseguiti sui non residenti: 5,1%.

Tumore al Pancreas:

– Percentuale delle strutture del Piemonte che rispettano gli standard fissati dal Ministero della Salute rispetto ai volumi: 21% (media italiana: 19%).

– Primo Ospedale in Piemonte per numero di casi trattati: Presidio Ospedaliero Molinette di Torino.

– Percentuale dei residenti che scelgono di farsi curare in Piemonte: 86,3%.

– Percentuale dei residenti che scelgono di farsi curare in un’altra regione: 13,7%.

– Percentuale degli interventi eseguiti sui non residenti: 7,1%.

Tumore allo Stomaco:
– Percentuale delle strutture del Piemonte che rispettano gli standard fissati dal Ministero della Salute rispetto ai volumi: 19% (media italiana: 28%).

– Primo Ospedale in Piemonte per numero di casi trattati: Presidio Ospedaliero Molinette di Torino.

– Percentuale dei residenti che scelgono di farsi curare in Piemonte: 5,7%.

– Percentuale dei residenti che scelgono di farsi curare in un’altra regione: 94,3%.

– Percentuale degli interventi eseguiti sui non residenti: 6,5%.

Tumore alla Vescica:

Percentuale delle strutture del Piemonte che rispettano gli standard fissati dal Ministero della Salute rispetto ai volumi: 27% (media italiana: 24%).
– Primo Ospedale in Piemonte per numero di casi trattati: Presidio Ospedaliero Molinette di Torino.

– Percentuale dei residenti che scelgono di farsi curare in Piemonte: 94%.

– Percentuale dei residenti che scelgono di farsi curare in un’altra regione: 6%.

– Percentuale degli interventi eseguiti sui non residenti: 5,8%.

Tumore alla Mammella:

– Percentuale delle strutture in Piemonte che rispettano gli standard fissati dal Ministero della Salute rispetto ai volumi: 25% (media italiana: 24%).
– Primo Ospedale in Piemonte per numero di casi trattati: Ospedale Sant’Anna di Torino.

– Percentuale dei residenti che scelgono di farsi curare in Piemonte: 88,3%.

– Percentuale dei residenti che scelgono di farsi curare in un’altra regione: 11,7%.

– Percentuale degli interventi eseguiti sui non residenti: 3,7%.

 Tumore al Colon:
– Percentuale delle strutture del Piemonte che rispettano i volumi minimi fissati dal Ministero della Salute: 41% (media italiana: 28%).

– Primo Ospedale in Piemonte per numero di casi trattati: Presidio Ospedaliero Molinette di Torino.

– Percentuale dei residenti che scelgono di farsi curare in Piemonte: 95,6%.

– Percentuale dei residenti che scelgono di farsi curare in un’altra regione: 4,4%.

– Percentuale degli interventi eseguiti sui non residenti: 4,2%.

Tumore alla Prostata:

– Percentuale delle strutture del Piemonte che rispettano i volumi minimi fissati dal Ministero della Salute: 76% (media italiana: 56%).
– Primo Ospedale in Piemonte per numero di casi trattati: Ospedale San Luigi Gonzaga di Orbassano (Torino).

– Percentuale dei residenti che scelgono di farsi curare in Piemonte: 91,7%.

– Percentuale dei residenti che scelgono di farsi curare in un’altra regione: 8,3%.

– Percentuale degli interventi eseguiti sui non residenti: 7,8%.



In questo articolo: