Volley A2 donne. Domani scatta la finale, Chieri aspetta Loreto per la sfida dell’anno

Mancano poche ore ormai al fischio d’inizio della gara1 di finale playoff. Domani sera (ore 20.30) al PalaFamila di Chieri si accenderanno i riflettori sulla serie più importante della stagione. Il Famila Generali attende la visita dell’Esseti Loreto, mercoledì poi (stesso orario) si replicherà in terra marchigiana per tornare in Piemonte tra sette giorni esatti.Il secondo posto acquisito al termine della regular season consente a Borgogno e compagne di poter disputare oltre al match inaugurale anche gara 3 e l’eventuale gara 5 di fronte al pubblico amico.

Però meglio pensare ad una partita alla volta. Anche Sofia Arimattei ne è convinta. La schiacciatrice romana, una delle atlete con maggiore esperienza nell’organico chierese conosce bene i meccanismi che ruotano attorno ad una finale playoff.

“Personalmente è la terza della mia carriera ed ogni volta si avvertono sensazioni differenti. Loreto è una delle poche squadre che durante l’anno è riuscita a metterci in difficoltà. I risultati però sono dalla nostra parte. Quando abbiamo giocato con la formazione al completo, ovvero in campionato, abbiamo sempre vinto. Sia all’andata che al ritorno”, spiega l’atleta classe 1981.

“Chiaramente è una finale ostica ed iniziare la serie con una vittoria, anche sotto il profilo psicologico, sarebbe la cosa migliore”, prosegue Arimattei.

“Il nostro punto di forza? Essere una squadra. Al di là dei momenti d’emergenza, che pure ci sono stati, credo che abbiamo dimostrato di esserlo durante tutto il corso della stagione”.

Nell’ambiente chierese c’è grande entusiasmo. Il Famila Generali si presenta a questo appuntamento con una striscia positiva di 18 risultati utili consecutivi. In semifinale ha liquidato Pontecagnano in due gare, altrettanto ha fatto Loreto con Pomezia.

“Si affrontano le migliori squadre del campionato – aggiunge coach Beltami – che hanno nel muro difesa le qualità migliori. Noi qualcosa in più a muro, loro in difesa. Sarà una bella sfida”.