Il primo luglio nascerà l’ Azienda ospedaliera Città della Salute e della Scienza

Il primo luglio nascerà ufficialmente la nuova Azienda ospedaliera Città della Salute e della Scienza di Torino. La Giunta regionale ha nominato Angelo Del Favero direttore generale dell’Azienda. Per  l’assessore alla sanità, Paolo Monferino: “Città della Salute sarà un polo medico, sanitario, ospedaliero ed universitario di eccellenza nel panorama nazionale  e costituirà un polo di innovazione medica e sanitaria centrale e di riferimento, soprattutto in alcune specialità. Il nuovo Piano socio sanitario  persegue l’obiettivo di rendere sostenibile il sistema sanitario piemontese, anche alla luce dei minori trasferimenti previsti dal Governo centrale, mantenendo le eccellenze che già caratterizzano le nostre strutture.

Proprio in quest’ottica, si pone la costituzione della nuova azienda Città della Salute e della Scienza di Torino, esempio di razionalizzazione e valorizzazione delle eccellenze sanitarie piemontesi. L’integrazione tra ospedale e Università, con la quale ci siamo ampiamente confrontati garantirà la centralità dell’azione di ricerca e di didattica dell’Università stessa nel processo di valorizzazione dell’azienda”.

Città della Salute e della Scienza di Torino sarà una vera e propria città nella città che conta: alle Molinette ci sono 5997 dipendenti,50.657 ricoveri annui; all’Oirm/Sant’Anna 1288 dipendenti, 28587 ricoveri annui; al Regina Margherita 1058 dipendenti,13521 ricoveri annui; al Cto/Mario Adelaide 1890 dipendenti,15574 ricoveri annui.



In questo articolo: